CENTENARIO DI TADEUSZ KANTOR: IN SCENA “LA CASTA MORTA”

Nuovo anno di spettacoli per il Teatro Studio Uno che inaugura il 2016  con il primo progetto speciale della stagione “La casta morta. #Senzailpoteresimuore” spettacolo della compagnia Patas Arriba Teatro realizzato con il sostegno dell’’Istituto Polacco di Roma in occasione del 250° Anniversario del Teatro Pubblico in Polonia e del Centenario di Tadeusz Kantor, in scena dal 7 al 17 gennaio 2016.

“La casta morta”, scritto da Adriano Marenco e diretto da Simone Fraschetti, nasce come omaggio all’autore de “La classe morta” Tadeusz Kantor, del quale nel 2015 ricorre il centenario della nascita. Lontano dall’essere una rivisitazione delle opere di Kantor questo nuovo e coraggioso allestimento è un’opera originale che trae ispirazione dall’idea kantoriana di arte come libertà, continuo dissenso e “salvezza”.

Quelli che erano i vecchi-bambini de “La classe morta” diventano ministri e deputati, l’aula scolastica si trasforma in un aula parlamentare con il potere da una parte e l’arte come “realtà del rango più basso” dall’altra. Sulla scena cinque parlamentari e un commesso eleggono il presidente fantoccio Neoplasio e a turno lo animano, gli danno voce, cercando di fare il possibile per mantenere il potere fino alla fine dei giorni.

Mentre la pars destruens dello spettacolo è giocata dai politici, la pars costruens è rappresentata dal mito omerico: in tempo di guerra Kantor aspettava il ritorno di Odisseo alla stazione di Cracovia, l’eroe doveva tornare a casa, sconfiggere i Proci usurpatori e ristabilire il buon governo. Ne “La casta morta” cinque happening evocano il tempo del mito attraverso le figure di Cassandra, Circe, Penelope e Athena che cercano di aiutare Odisseo a ritornare a casa.

 

 

TEATRO STUDIO UNO

Dal 7 al 17 gennaio 2016 | Sala Teatro

LA CASTA MORTA

soggetto di Luigi Marinelli e Michele Sganga
testo di Adriano Marenco
con Raffaele Balzano, Marco Bilanzone, Valentina Conti, Francesca Romana Nascè, Mersia Valente, Marco Zordan
installazioni a cura di Pamela Adinolfi, Alessandra Caputo, Daniele Casolino, Lisa Rosamilia, Antonio Sinisi
regia di Simone Fraschetti
musiche di Michele Sganga
soprano: Nora Capozio
violino: Lia Tiso
pianoforte: Michele Sganga
chitarra, riprese audio e sonorizzazioni: Matteo de Rossi
postproduzione: Studio Sonicview – Roma
scenografie di Domenico Latronico
foto di scena Ikonica Foto
Produzione Patas Arriba Teatro

La casta morta è stata realizzata con il sostegno dell’’Istituto Polacco di Roma in occasione del 250° Anniversario del Teatro Pubblico in Polonia e del Centenario di Tadeusz Kantor.