ADOLESCENTI IN FUGA AL TEATRO BELLI

Yellow Moon racconta la storia di Lee e Leila, due adolescenti che vivono in una piccola città della Scozia. Lee è un ragazzo difficile e violento, ossessionato dal suo berretto da baseball, ultimo regalo del padre prima di abbandonare la famiglia.

Leila, introversa figlia d’immigrati musulmani fuggiti da qualche guerra degli anni ’90, è quella che potremmo definire una brava ragazza.

I due si incontrano per caso in un negozio e da lì parte la loro fuga dalla legge. Infatti Lee quella sera ha pugnalato il fidanzato della madre.

Decidono così di fuggire in montagna, seguendo le orme del padre scomparso di Lee.

In questa fuga, Lee e Leila si confronteranno con il loro destino e scopriranno l’amore per la prima volta.

Il testo getta lo sguardo su una realtà degradata, fatta di famiglie inconsistenti e miti televisivi, che rende ancora più difficile la ricerca della propria identità.

Come possiamo sapere chi siamo quando non sappiamo da dove veniamo?

David Greig (Edimburgo, 1969) è un drammaturgo scozzese e regista teatrale. I suoi testi sono stati prodotti in tutto il mondo e rappresentati nelle principali realtà teatrali britanniche, tra cui il Teatro Traverse, il Royal Court Theatre, il Royal National Theatre e la Royal Shakespeare Company.

TREND

nuove frontiere della scena britannica – XVII edizione

festival a cura di Rodolfo di Giammarco

 18 ottobre – 22 dicembre 2018

Teatro Belli – piazza Sant’Apollonia 11/a – 06 5894875

14 / 15 dicembre

YELLOW MOON

di David Greig

traduzione Jacopo Gassman

con Rosario Lisma, Marina Occhionero, Luca Tanganelli e Giulia Trippetta

luci Camilla Piccioni

elementi scenici Eleonora Ticca

organizzazione Theatron 2.0

mise en espace a cura di Mario Scandale

produzione Ginkgo Teatro 

Categorie Teatro