PROSSIMI APPUNTAMENTI AL “MACRO”

QUESTI I PROSSIMI APPUNTAMENTI IN PROGRAMMA A “SCEGLI IL CONTEMPORANEO”

Venerdì 25 settembre – Rivoluzioni di idee: pratiche e metodologie per
una didattica attiva – Format per insegnanti, educatori e operatori
culturali

Luogo: Cinecittà si Mostra – Istituto Luce Cinecittà
Utenza: educatori, operatori culturali, insegnanti
Punto di ritrovo: Via Tuscolana n. 1055
Orario: dalle 15.00 alle 18.00

Un incontro di formazione presso Cinecittà si Mostra per conoscere il
linguaggio del cinema, il patrimonio cinematografico e l’immaginario
collettivo che caratterizza la “Fabbrica dei sogni”.
A partire dall’intervento di Barbara Goretti, Responsabile del
Dipartimento educativo Cinecittà si Mostra – Istituto Luce Cinecittà, si
rifletterà sulla valorizzazione e comunicazione dell’audiovisivo, sul
ruolo della didattica nell’esperienza di Cinecittà si Mostra in
relazione ai diversi pubblici; si proseguirà con approfondimenti
metodologici, approcci ed esperienze di didattica del cinema e con
sperimentazioni pratiche condotte dai formatori specializzati di “Senza
titolo” per coinvolgere i partecipanti in attività laboratoriali da
esperire nelle sale delle mostre e sui set permanenti.

Sabato 26 e domenica 27 – Art weekend a Cinecittà si Mostra. Format per
adolescenti

Luogo: Cinecittà si Mostra – Istituto Luce Cinecittà
Utenza: ragazzi 11 – 15 anni
Punto di ritrovo: via Tuscolana n.1055
Orario: 10.00-13.00; 14.00 -17.00

Un weekend per entrare nella finzione del cinema da protagonisti. Il
workshop a Cinecittà si Mostra dedicato ai ragazzi vuole far scoprire ai
partecipanti i mestieri del cinema e far comprendere come si realizza un
film: dalla scrittura della sceneggiatura alla post-produzione. Le
attività didattiche tra i set permanenti e le mostre saranno il punto di
partenza per confrontarsi con tecniche e linguaggi dell’audiovisivo e
realizzare pillole video nell’affascinante cornice della “Fabbrica dei
sogni”. L’Art weekend a Cinecittà si Mostra ha lo scopo di promuovere la
conoscenza del cinema e dell’audiovisivo tra le giovani generazioni e di
favorire il confronto con i mestieri del cinema.

Sabato 26 e domenica 27 – Art weekend a Cinecittà si Mostra – Format per
pubblico sordo

Luogo: Cinecittà si Mostra – Istituto Luce Cinecittà
Utenza: pubblico sordo di famiglie e bambini (6/10 anni)
Punto di ritrovo: Via Tuscolana 1055
Orario: 11.00-13.00; 15.00 -17.00

Un Art weekend accessibile a Cinecittà si Mostra dedicato al pubblico
sordo di bambini e famiglie con visite animate sui set e laboratori
all’aria aperta condotti da operatori sordi specializzati in LIS, Lingua
dei segni italiana. I partecipanti attraverso attività esplorative e
manipolative potranno conoscere da vicino materiali e tecniche della
finzione, avvicinarsi alla magia del cinema e sperimentare i differenti
ruoli di una troupe cinematografica. L’Art weekend a Cinecittà si Mostra
ha come scopo quello di promuovere il museo come luogo accessibile, come
spazio attivo in cui vivere esperienze culturali e di far conoscere la
magia del cinema al pubblico dei bambini sordi.

Venerdì 2 ottobre – Rivoluzioni di idee: pratiche e metodologie per una
didattica attiva – Format per insegnanti, educatori e operatori
culturali

Luogo: MAXXI Museo Nazionale delle Arti del XXI secolo
Utenza: educatori, operatori culturali, insegnanti
Punto di ritrovo: Via Guido Reni n 4/A
Orario: dalle 15:00 alle 18:00

Un incontro di formazione per esplorare il MAXXI che con la sua
architettura contemporanea ha ridefinito il tessuto urbano e sociale di
un’intera area della città di Roma. A partire dall’intervento di Marta
Morelli, Responsabile MAXXI Educazione, si rifletterà sulle metodologie
della didattica dell’arte contemporanea, sulla funzione aggregante del
museo in relazione alla città; si proseguirà con sperimentazioni
pratiche e narrazioni partecipate condotte dai formatori specializzati
di “Senza titolo” per coinvolgere i partecipanti in attività
laboratoriali direttamente davanti alle opere in relazione ai temi
trattati durante la giornata.

Sabato 17 ottobre – Visita guidata alle collezioni della Galleria
Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea – Format per pubblico adulto

Luogo: Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea
Utenza: pubblico adulto
Punto di ritrovo: Viale delle Belle Arti n.131
Orario: 11:00; 16:00;
Durata: 75 minuti

Due visite guidate alla Galleria Nazionale d’Arte Moderna e
Contemporanea condotte da storici dell’arte e curatori per conoscere il
patrimonio delle collezioni del museo con un particolare riguardo a
questioni inerenti al corpo, alla condizione femminile e alla natura in
relazione ai processi creativi del contemporaneo attraverso racconti
inediti che siano per il pubblico occasione di riflessione sul vivere
quotidiano per favorire una conoscenza razionale ed empatica
nell’incontro con l’opera d’arte insieme agli altri fruitori.
Galleria Nazionale, infatti, racchiude un inestimabile patrimonio di
capolavori italiani e stranieri che va dal XIX secolo ad oggi ed è il
primo museo pubblico ad essere stato diretto da una donna, Palma
Bucarelli, che fu soprintendente dal 1941 al 1975. Grazie alla sua
visione aperta e moderna, La Galleria Nazionale d’Arte Moderna e
Contemporanea diventa per il pubblico italiano una finestra sull’arte
d’avanguardia. Il recente riallestimento della Galleria Nazionale d’Arte
Moderna e Contemporanea ha scardinato il tradizionale impianto
espositivo cronologico, creando nelle sale un inedito corto circuito tra
opere di diverse epoche e correnti.

Sabato 17 ottobre – Visita guidata in LIS alle collezioni della Galleria
Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea – Format per pubblico adulto
sordo

Luogo: Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea
Utenza: pubblico adulto sordo
Punto di ritrovo: Viale delle Belle Arti n.131
Orario: 11:00; 16:00;
Durata: 75 minuti

Due visite guidate in LIS alla Galleria Nazionale d’Arte Moderna e
Contemporanea per scoprire la storia della collezione attraverso i
capolavori dell’arte contemporanea. Il percorso permetterà di
approfondire la relazione tra spazio e opera e permetterà di indagare i
linguaggi e le sperimentazioni nell’arte del Novecento. Galleria
Nazionale, infatti, racchiude un inestimabile patrimonio di capolavori
italiani e stranieri che va dal XIX secolo ad oggi ed è il primo museo
pubblico ad essere stato diretto da una donna, Palma Bucarelli, che fu
soprintendente dal 1941 al 1975. Grazie alla sua visione aperta e
moderna, la Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea diventa
per il pubblico italiano una finestra sull’arte d’avanguardia. Le visite
guidate in LIS hanno lo scopo di rendere accessibile ad un pubblico
sempre più ampio il patrimonio culturale della città di Roma.

Domenica 18 ottobre – Visita guidata alle collezioni del MAXXI – Format
per pubblico adulto

Luogo: MAXXI Museo nazionale delle Arti del XXI secolo
Utenza: pubblico adulto
Punto di ritrovo: Via Guido Reni n. 4/A
Orario: 11:00; 16:00;
Durata: 75 minuti

Due visite guidate al MAXXI condotte da storici dell’arte e curatori per
scoprire il nuovo allestimento della collezione del museo. La vocazione
del MAXXI è quella di essere non solo luogo di conservazione ed
esposizione del patrimonio ma anche e, soprattutto, un laboratorio di
sperimentazione ed innovazione culturale, di studio, ricerca e
produzione di contenuti estetici del nostro tempo. Un percorso per
approfondire il ruolo del museo in relazione alla città esplorando come
l’architettura contemporanea del MAXXI abbia ridefinito il tessuto
urbano e sociale di un’intera area di Roma.

Domenica 18 ottobre – Visita guidata in LIS alle collezioni del MAXXI –
Format per pubblico adulto sordo

Luogo: MAXXI Museo nazionale delle Arti del XXI secolo
Utenza: pubblico adulto sordo
Punto di ritrovo: Via Guido Reni n. 4/A
Orario: 11:00; 16:00;
Durata: 75 minuti

Due visite guidate in LIS per scoprire la storia della collezione del
MAXXI attraverso i capolavori dell’arte contemporanea. Il percorso
permetterà di approfondire la relazione tra spazio architettonico e
opera e indagare i linguaggi e le sperimentazioni nell’arte del XXI
secolo. Un percorso per approfondire il ruolo del museo in relazione
alla città esplorando come l’architettura contemporanea del MAXXI abbia
ridefinito il tessuto urbano e sociale di un’intera area di Roma.
Le visite guidate in LIS hanno lo scopo di rendere accessibile ad un
pubblico sempre più ampio il patrimonio culturale.

—————————

“SCEGLI IL CONTEMPORANEO”
La rivoluzione siamo noi

Senza titolo” – Progetti aperti alla Cultura, società che da oltre
dieci anni si occupa di progettazione e gestione di servizi educativi e
di mediazione culturale per musei e mostre sul territorio nazionale
realizzando progetti educativi volti ad avvicinare il pubblico al
patrimonio artistico, storico e cinematografico, presenta il progetto
“Scegli il Contemporaneo. La rivoluzione siamo noi” che si svolgerà a
Roma dall’11 settembre al 18 ottobre 2020; workshop, visite animate,
visite guidate, incontri di formazione didattica rivolti a pubblico
adulto, operatori culturali, pubblico sordo, bambini ed adolescenti, si
svolgeranno a Cinecittà si Mostra – Istituto Luce, al MAXXI, a La
Galleria Nazionale, al MACRO.
L’iniziativa è vincitrice dell’Avviso Pubblico ESTATE ROMANA
2020-2021-2022 e fa parte di ROMARAMA 2020, il palinsesto culturale
promosso da Roma Capitale – Assessorato alla Crescita culturale in
collaborazione con SIAE.
Scegli il Contemporaneo. La rivoluzione siamo noi” è un progetto ideato
durante il periodo di lockdown causato dall’emergenza Covid-19 che
intende mettere al centro gli individui e la società. Con questa nuova
iniziativa, si vuole offrire un’esperienza sociale, momenti di
aggregazione ma anche di svago, di formazione e di crescita
socio-culturale. Sarà l’occasione per riflettere, insieme a coloro che
operano nel settore culturale e con i destinatari delle proposte
culturali, sul ruolo della cultura in stati di emergenza facendo leva su
quegli elementi che contraddistinguono la mission di “Scegli il
Contemporaneo”.
Scegli il Contemporaneo”, un progetto di “Senza titolo” a cura di Elena
Lydia Scipioni, è una piattaforma culturale intermuseale che, dal 2017,
attraverso incontri per il pubblico con artisti e divulgatori
scientifici, attività didattiche per adulti, bambini, famiglie e
pubblico sordo, tesse una rete di rimandi e collegamenti tra le proposte
culturali della scena artistica contemporanea di Roma, tra opere, mostre
e collezioni, musei. Un progetto interdisciplinare nato per Roma che
vuole favorire un nuovo sguardo sulla città promuovendo una fruizione
partecipata della cultura e pratiche di cittadinanza e attiva.

IL PROGETTO
Il titolo dell’iniziativa “Scegli il Contemporaneo. La rivoluzione siamo
noi” è liberamente ispirato all’omonima opera del 1972 dell’artista
tedesco Joseph Beuys (1921-1986), una fotografia che lo ritrae mentre
avanza con decisione verso l’osservatore, firmata dall’artista e con lo
slogan “La rivoluzione siamo noi”. La rivoluzione, secondo l’artista,
risiede nelle nostre idee, mentre l’evoluzione è possibile grazie al
nostro comportamento e alla nostra conoscenza; creatività e libertà
rappresentano, dunque, l’approccio ai problemi sociali dell’umanità.
Scegli il Contemporaneo. La rivoluzione siamo noi” è un progetto ideato
durante il periodo di lockdown che intende dare un ruolo centrale
all’individuo e alla collettività, diversamente dalle edizioni
precedenti che invece si sono contraddistinte per l’approfondimento di
uno specifico tema attraverso una rete di narrazioni sulla storia dei
musei di Roma, sulle opere e gli artisti sviluppato in percorsi in
diversi luoghi della cultura di Roma con l’obiettivo di offrire una
lettura trasversale dell’arte contemporanea.
Il progetto si rivolge in particolar modo a bambini, adolescenti, al
pubblico femminile adulto e agli operatori culturali che hanno, in
maniera differente, subito gli effetti del lockdown e verso i quali la
società, la cultura e le istituzioni devono svolgere un ruolo
determinante di sostegno al cambiamento e alla crescita.
L’iniziativa, inoltre, vuole attivare un ragionamento puntuale e un
dibattito, in evoluzione nel corso del triennio, sul ruolo che si
intende affidare alla cultura e alla didattica nel nostro Paese in un
momento di grandi cambiamenti, con l’assoluta consapevolezza che
qualsiasi riflessione deve procedere di pari passo con l’esperienza e la
condivisione. Il progetto vuole essere un’offerta appositamente ideata
per i cittadini di Roma che devono riappropriarsi, dopo l’emergenza,
degli spazi culturali della città e attraverso cui si intende
contribuire al fondamentale lavoro che spetta alle istituzioni museali
che dovranno rispondere alle nuove e diversificate esigenze del
pubblico.
Scegli il Contemporaneo. La rivoluzione siamo noi” è un progetto
triennale che per l’anno 2020, a causa delle restrizioni in relazione al
Covid-19, si svolgerà dai primi di settembre ai primi giorni di ottobre.
Per gli anni successivi, e come originariamente ideato, il progetto si
svilupperà per tutta l’estate.
Nell’edizione 2020 sarà dunque l’occasione per riflettere, insieme a
coloro che operano nel settore culturale e con i destinatari delle
proposte culturali, sul ruolo della cultura in stati di emergenza
facendo leva su quegli elementi che contraddistinguono la mission di
Scegli il Contemporaneo”, piattaforma nomadica culturale che mette in
collegamento il patrimonio artistico di Roma con un pubblico sempre più
diversificato di edizione in edizione, evocando una diversa modalità del
sentire, del percepire, del conoscere e dell’agire.
Rivoluzioni di idee: pratiche e metodologie per una didattica attiva
Nel 2020, gli incontri avverranno a La Galleria Nazionale, al MAXXI, al
MACRO e a Cinecittà si Mostra – Istituto Luce Cinecittà, coinvolgendo
operatori culturali, educatori, insegnanti e pubblico generico. Gli
incontri di formazione, a cura di Serena Giulia Della Porta, prevedono
interventi dei maggiori esponenti della didattica dell’arte
contemporanea e del linguaggio audiovisivo e di educatori museali, con
una triplice finalità: mettere a confronto le esperienze degli operatori
culturali; orientare gli insegnanti nell’iniziale attività di
programmazione scolastica accorciando la distanza tra il settore
scolastico, la didattica dell’arte e la produzione artistica
contemporanea; fornire, attraverso la gratuità degli incontri, un
sostegno sociale ed economico all’attuale crisi economica italiana che
coinvolge nondimeno il settore culturale.
Art weekend per bambini, adolescenti e pubblico sordo delle famiglie
Le attività didattiche degli Art weekend sono dedicate alle famiglie, ai
bambini e agli adolescenti e nel 2020 si svolgeranno a La Galleria
Nazionale, al MACRO e a Cinecittà si Mostra – Istituto Luce Cinecittà
offrendo l’opportunità ai partecipanti di diventare protagonisti di
un’azione creativa” e partecipata attraverso visite animate, workshop
ed esperienze pratiche e laboratoriali. La progettazione delle attività
didattiche è di Zelda De Lillo, esperta di didattica dell’arte e del
cinema con un’esperienza decennale in progetti educativi basati sulla
narrazione e sulla partecipazione che mirano a favorire dinamiche di
scambio e di inclusione.
Le visite guidate per il pubblico adulto
Le visite guidate per adulti si svolgeranno a La Galleria Nazionale e al
MAXXI. Si costruirà un percorso di visita inedito attraverso le opere
delle collezioni dei due musei, con un particolare riguardo a questioni
inerenti la rappresentazione del pensiero e del corpo femminile in
relazione ai processi creativi del contemporaneo. Un’occasione per
approfondire le ricerche di alcune delle più importanti artiste sulla
scena internazionale, le cui opere sono parte delle collezioni dei due
musei, e per conoscere le riflessioni di coloro che sono state, in
diversi misura, sperimentatrici, produttrici di cultura e conoscenza in
ambito artistico, architettonico e museografico, come Carla Lonzi, Palma
Bucarelli, Zaha Hadid che hanno lasciato a Roma, e all’Italia,
un’eredità sostanziale del loro pensiero e una traccia visibile della
loro infaticabile ricerca.

Tutti gli incontri saranno gratuiti per il pubblico e avverranno nel
rispetto delle norme di sicurezza anti-Covid in ottemperanza alla
normativa vigente.
Gli eventi sono gratuiti e comprendono il biglietto d’ingresso al museo
qualora previsto.
Prenotazione obbligatoria solo via mail: eduroma@senzatitolo.net fino ad
esaurimento posti
Prenotazioni da lunedì a giovedì entro le ore 18.00

Per informazioni: tel. 349/5202151; www.senzatitolo.net

Categorie Arte