AMORE, NONOSTANTE TUTTO

Dopo la Trilogia della Famiglia, un nuovo testo di Nicola Zavagli, voce contemporanea della drammaturgia toscana. Protagonisti Beatrice Visibelli eMarco Natalucci. Una scrittura che nasce per gli attori e per la loro emozionante abilità interpretativa. ERA LA NOSTRA CASA, l’ultima produzione della compagnia fiorentina Teatri d’Imbarco, sarà in scena al Teatro dei Conciatori dal 9 al 14 febbraio.

Siamo nell’Italia del nostro tempo, fra crisi del lavoro e abbandono degli ideali. Una moglie e un marito, giunti alla mezza età, al confine tra sogni infranti e rancori accumulati, si ritrovano nella loro casa di campagna. Sono improvvisamente soli (dopo la partenza oltreoceano della figlia) alla ricerca di una intimità perduta e di una complicità da rinnovare. Ma ecco improvviso il tradimento. E l’inevitabile presa d’atto di una distanza. Rabbie e tensioni si aprono allora in un’avvincente scontro, dove i meccanismi coniugali si scatenano in un crescendo d’impietosa e sarcastica verità. Fino alla ventata finale che spariglia le carte, e s’impone clamorosamente sorprendente, e per sempre.

Commedia appassionata sul gioco crudele dei sentimenti e dei risentimenti, Era la nostra casa è una fotografia di un rapporto di coppia, delle nostre nevrosi, dubbi, malesseri. Protagonista è l’amore, e quel cerchio misterioso che gli costruiamo attorno.

 

TEATRO DEI CONCIATORI

— DAL 9 AL 14 FEBBRAIO A ROMA

ERA LA NOSTRA CASA

Scritto e diretto da Nicola Zavagli

Con Beatrice Visibelli – Marco Natalucci