CARA GARBATELLA: UN LIBRO PER I 100 ANNI

CARA GARBATELLA: UN LIBRO PER I 100 ANNI


Un almanacco unico e speciale che racconta la storia e i personaggi del
quartiere dalla fondazione (18 febbraio 1920) ad oggi con un taglio del tutto originale,
tant’è che dopo cento anni si svelerà la vera origine del nome del quartiere.
Il lavoro presenta molte foto inedite della fondazione e non solo


L’associazione culturale Cara Garbatella guarda al prossimo centenario con la presentazione del volume “Garbatella 100. Il racconto di un secolo”, coordinato dal giornalista Gianni Rivolta.
Si tratta di una pubblicazione unica e speciale, che ripercorre dalla
fondazione ad oggi la vita di questo originale quartiere noto ben al di là dei
confini cittadini. 
È un vero e proprio album di famiglia, un diario di una comunità di
uomini e donne, che merita di essere custodito in tutte le case del quartiere. La
struttura dell’opera comprende alcuni capitoli monografici introduttivi, tra
cui una ricerca che finalmente rivela perché questa borgata, al di là dei nomi
imposti dalle istituzioni (Concordia, Remuria) è stata da sempre chiamata dai
suoi abitanti “la Garbatella”; e poi
la carrellata dei decenni trascorsi tra il 1920 e il 2020, con una sezione
finale dedicata alla presenza religiosa nel territorio. Ogni capitolo temporale
apre con una introduzione generale, che illustra come la Garbatella interagisce
con la città di Roma e con gli avvenimenti nazionali. La lettura prosegue con
un Diario, più o meno ricco, che snocciola i fatti di cronaca e gli eventi più
importanti dell’intero secolo.
“Le notizie sono state desunte principalmente dalle raccolte dei
giornali dell’epoca, ma anche da numerosi racconti orali – dichiara Gianni Rivolta, coordinatore del
lavoro. Ripercorrendo questi cento anni ci siamo resi conto di quanto quella
della Garbatella sia la storia di una comunità speciale, popolare, democratica
e solidale grazie anche ai luoghi in cui sono cresciute e si sono formate
intere generazioni di cittadini consapevoli: la Villetta, storica sede del Pci
e l’oratorio di Sant’Eurosia di padre Melani e padre Guido insieme alle altre
parrocchie. Tant’è che la comunità della Garbatella vive l’attuale stagione
ancora con un forte spirito di appartenenza e di identità”.
Il lavoro editoriale, che presenta delle fotografie inedite della fondazione e non solo, è il frutto di una ricerca a più voci, che tiene insieme analisi storica ovviamente, ma anche urbanistica, sociale, memoria orale, e al quale hanno collaborato: Giorgio Guidoni, Flavio Conia, Francesca Romana Stabile, Gianni Rivolta, Floriana Mariani, Claudio D’Aguanno, Francesca Sperati, Giuliano Marotta, Andrea Catarci, Claudio Marotta, Giancarlo Proietti, Cosmo Barbato, Sandra Girolami, Paolo Moccia, Simonetta Greco, Maria Jatosti, Carla Monaldi. 
Il libro “Garbatella 100. Il racconto di un secolo” (360 pagg., 25 euro), edito dall’associazione culturale Cara Garbatella, in collaborazione con la Iacobelli editore, sarà presentato lunedì 16 dicembre 2019 al Teatro Palladium, piazza B. Romano n. 8, alle ore 18.00. 
Alla presentazione, che ha ottenuto il patrocinio e il sostegno del Municipio Roma VIII, interverranno gli autori, Gianni Rivolta, Claudio D’Aguanno, Francesca Romana Stabile, Massimiliano Smeriglio, eurodeputato che ha scritto un contributo, Amedeo Ciaccheri, presidente del Municipio VIII ed autore della prefazione, Francesca Vetrugno, assessora alle Politiche Educative e Culturali Municipio VIII. Coordina la giornalista Daniela Preziosi. 
Farà gli onori di casa Francesca Vitalini, dell’associazione Cara Garbatella, con un omaggio al giornalista
Cosmo Barbato, recentemente scomparso. Sarà presente all’iniziativa la Banda della Montagnola, un progetto musicale dell’associazione Controchiave.

16 Dicembre 2019 h. 18
Teatro Palladium – Piazza B. Romano n. 8
Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti

Categorie Libri