CASA DELLE DONNE: CHIAMATA ALLE ARTI

La Casa Internazionale delle Donne di Roma continua a reagire contro ogni ipotesi di sfratto e decide di farlo attraverso la cultura. Dopo la grande ondata di partecipazione di associazioni femministe, attiviste, e di quante e quanti si sono uniti a supporto della causa con lo slogan #lacasasiamotutte; la Casa decide di continuare a diffondere il suo messaggio attraverso una chiamata alle arti.
Dal 16 luglio si da il via a una tre giorni dedicata al colonialismo italiano, raccontato dalle donne attraverso il cinema. Il progetto è ideato da Isabella Peretti, Nadia Pizzuti e Stefania Vulterini grazie alla collaborazione con Archivio audiovisivo del Movimento operaio e democratico (AAMOD) e in collaborazione con Istituto Luce Cinecitta’.
Il 16 luglio alle ore 21.00 il film PAGINE NASCOSTE per la regia di Sabrina Varani e la sceneggiatura di Sabrina Varani, tratto dal romanzo di Francesca Melandri (ed. Rizzoli Libri S.p.A.).
Il 17 luglio alle ore 21.00 il film OLTREMARE per la regia di Loredana Bianco, la sceneggiatura di Sabrina Varani,tratto dal romanzo di Francesca Melandri (ed. Rizzoli Libri S.p.A.)
Intervengono dopo la proiezione la regista Loredana Bianco, lo storico Alessandro Triulzi e la scrittrice Igiaba Scego.
La serata del 18 luglio, dalle ore 21.00, si prosegue con la proiezione del documentario 2000 ERITREI A ROMA – A TESTIMONIANZA DI UNA CONDIZIONE
Nella stessa serata, a seguire, dalle ore 21.30 la proiezione di GOOD MORNING ABISSINIA per la regia Chiara Ronchini e Lucia Squeglia.
Il programma di Chiamata alle Arti è in continuo aggiornamento e consultabile qui:
http://www.casainternazionaledelledonne.org/index.php/it/eventi