ECCO ALBERTONE VISTO DA GOVERNI

ECCO ALBERTONE VISTO DA GOVERNI

Mercoledì 12 febbraio alle 21, nella giornata inaugurale di ExtraDocFestival, organizzato dalla Fondazione Cinema per Roma e dalla Fondazione MAXXI per la rassegna “Cinema al MAXXI” curata da Mario Sesti, viene proiettato in anteprima mondiale il documentario “Alberto Sordi, un italiano come noi”, ideato e scritto da Giancarlo Governi, diretto da Silvio Governi, prodotto da Produzione Straordinaria con RaCinema, produttori esecutivi Pierfancesco Fiorenza e Andrea Lorusso Caputi.

Il docu-film “Alberto Sordi, un italiano come noi”, scritto dal suo storico collaboratore Giancarlo Governi e diretto da Silvio Governi, celebra, nel centenario dalla sua nascita, Alberto Sordi, l’attore che meglio di tutti ha rispecchiato e scavato nello spirito nazionale del XX secolo.

Sabrina Impacciatore è la nostra guida che ci accompagna nei luoghi topici della vita e dell’opera dell’Albertone nazionale. Dai primi passi in Trastevere, ai teatrini di varietà, dalla Radio di Via Asiago ai film con Fellini e al boom della commedia, fino agli onori del Campidoglio, dove l’allora Sindaco Francesco Rutelli gli volle cedere la fascia tricolore di “Sindaco di Roma per un giorno” quando compì 80 anni. Per finire, poi, nella sua casa romana dove visse per più di 40 anni: un vero monumento alla sua persona e alla sua arte incommensurabile.

Le testimonianze, per lo più inedite, di Ettore Scola, Furio Scarpelli, Carlo Verdone, Giovanna Ralli ed altri, ci raccontano sfaccettature ulteriori del Sordi pubblico, ma anche di quello privato, per nulla “avaro”, riservatissimo finanziatore di grandi opere di sostegno al sociale, agli anziani, ai giovani che volevano cimentarsi nel cinema, nonché alla costruzione del Campus Biomedico di Roma.

Categorie Cinema