ELISEO PER I RAGAZZI: DUE SPETTACOLI APPASSIONANTI

ELISEO PER I RAGAZZI: DUE SPETTACOLI APPASSIONANTI

Prosegue la tradizionale programmazione dedicata al pubblico dei più giovani con un mini cartellone di appuntamenti mattutini rivolti agli studenti delle scuole inferiori e superiori. Nel mese di febbraio si comincia con due spettacoli appassionanti: Il codice del volo di Flavio Albanese e Molto rumore per nulla, interpretato dai giovani attori della prestigiosa Compagnia fondata da Glauco Mauri e Roberto Sturno.

Il teatro si conferma un luogo ideale dove formare generazioni future di spettatori e sperimentare nuove modalità di condivisione. Scrittura, gesto, movimento, suono e immagine concorrono a dare nuovi strumenti per interpretare la realtà e permettono a bambini e ragazzi di vivere un’esperienza formativa diversa, divertente ed emotivamente intensa.

dal 4 al 10 febbraio 2019 – PICCOLO ELISEO

Il codice del volo

Scritto, diretto e interpretato da Flavio Albanese

Collaborazione artistica Marinella Anaclerio

Impianto scenico Flavio Albanese

Disegno luci Valerio Varresi

Assistente alla regia Vincenzo Lesci

Produzione COMPAGNIA DEL SOLE

Il 2019 sarà l’anno di Leonardo da Vinci. Per i festeggiamenti del 500° anniversario della sua morte il Teatro Eliseo ospita Il codice del volo di Flavio Albanese. Il racconto della vita, delle peripezie, dei miracoli e dei segreti del più grande genio dell’umanità. La sua particolarissima personalità, ma soprattutto la sua voglia di conoscere e insegnare.

Perché Leonardo voleva volare? Lo spiega Zoroastro, il suo allievo, il suo giovane di bottega, ovvero l’assistente e suo amico fedele: Tommaso Masini.

È proprio lui che ha sperimentato una delle più ardite invenzioni del Maestro: la “macchina per volare”. Gli spettatori conosceranno la storia, l’umanità e soprattutto il modo di pensare di un genio poliedrico e originalissimo che è il simbolo del nostro Rinascimento. Protagonista assoluta è la curiosità, l’inquieta tensione dell’uomo verso la scoperta, l’incredibile capacità umana di arrivare oltre i limiti che la natura sembra imporci.

Leonardo – scrive Flavio Albanese – mi ha insegnato a non aver paura di volare. Tutto è sempre sotto i nostri occhi, domande e risposte. È il pensiero che genera la materia, non la materia che genera il pensiero.

Quale modo è migliore che non conoscere attraverso gli scritti e gli aneddoti, la storia, il temperamento e il modo di pensare del più grande Genio del nostro Rinascimento?

Durata 75 minuti

————————————— 

14 15 febbraio 2019 – ore 10.30 – TEATRO ELISEO

Molto rumore per nulla

di William Shakespeare

Adattamento e regia Ilaria Testoni

con Mauro Mandolini, Barbara Lo Gaglio, Laura Garofoli,

Camillo Marcello Ciorciaro Valerio Camelin, Francesca Dinale, Roberto Di Marco, Ilaria Amaldi, Paolo Benvenuto Vezzoso

È una storia di palcoscenico, di una compagnia sgangherata che tenta di rappresentare nel miglior modo possibile Molto rumore per nulla, riuscendoci a suo modo e svelando, battuta dopo battuta, la macchina teatrale e il gioco che di volta in volta la innesca. Tra le più celebri commedie teatrali scritte da William Shakespeare, Molto rumore per nulla porta in scena una vicenda amorosa tra il romantico, il drammatico e il farsesco, riflettendo gioiosamente sulla fragilità e l’inconsistenza dell’animo umano, a cui basta spesso una parola, un fraintendimento, una minuzia per mutare radicalmente le proprie convinzioni.

Lo spettacolo si apre con i personaggi che si affacciano sul palco, osservano sorpresi la platea e si accorgono di avere davanti uno spettatore d’eccezione: un bambino. Un unico bambino come punto di vista privilegiato, referente della storia ed interprete di essa. Allora il gioco teatrale si mette in moto, il sipario si riapre e la rappresentazione prende il via. Gli uomini giocano su un palcoscenico di mondi senza fine, raccontando storie e immaginando castelli e palazzi, foreste e montagne, solo con qualche tavola di legno, un panchetto zoppicante, una cesta di costumi impolverati. Perché questo è il teatro, una fiaba per tutti, più bella e più magica della realtà se condivisa attraverso l’immaginazione e la gioia di giocare.

Questo riadattamento ci trasporta in una dimensione di gioco e immaginazione che rappresenta l’essenza più autentica del teatro, inteso come momento magico di creazione e fantasia, una finzione fiabesca che si rivolge al bambino in noi, quello spettatore speciale con cui si apre e si chiude la rappresentazione, scrive Desirèe Memme per Spettacolo.EuE ancora Gianfranco Quattrini su Scenacritica.it: Bisticci, inganni, arguzie e sotterfugi vari sono gli ingredienti di questa commedia. Luci cangianti creano eventi evocativi capaci di catapultare chi guarda in una realtà altra dove tutto è possibile. Il nulla shakespeariano è una galassia al cui interno convivono storie drammatiche che sconfinano nel farsesco, una disarmonia apparente che gli interpreti traducono in una performance degna della migliore tradizione attoriale.

Durata 90 minuti

www.teatroeliseo.com

Categorie Teatro