LE VISIONI DI FELLINI IN MOSTRA A VITORCHIANO

LE VISIONI DI FELLINI IN MOSTRA A VITORCHIANO

“Perché disegno i personaggi dei miei film? Perché prendo appunti grafici delle loro facce, dei nasi, dei baffi, delle cravatte, delle borsette, del modo di accavallare le gambe, delle persone che vengono a trovarmi in ufficio?

Forse l’ho già detto che è un modo per cominciare a guardare il film in faccia, per vedere che tipo è, il tentativo di fissare qualcosa, sia pure minuscolo, al limite dell’insignificanza, ma che mi sembra abbia comunque a che fare col film, e velatamente mi parla di lui”.

Forse non tutti sanno che, prima di diventare Maestro della macchina da presa, Federico Fellini fu un disegnatore professionista. Ora alcuni dei suoi bozzetti sono in mostra nel caratteristico borgo di Vitorchiano, a pochi chilometri da Viterbo, grazie all’opera dell’artista e gallerista Alessandro Scannella. Per un Natale nella Tuscia all’insegna dell’arte e della magia del cinema.

Dopo il grande successo ottenuto lo scorso anno da “Fantastiche Visioni” alla GalleriaArs Perpetua,in via dei Coronari a Roma, che ha visto la partecipazione di migliaia di appassionati d’arte e di cinema, la mostra torna fino al prossimo 6 gennaio nel complesso di Sant’Agnese a Vitorchiano. Una rara occasione per ammirare le opere del maestro del cinema italiano e per conoscere i dettagli e gli aneddoti di film straordinari.

I disegni, custoditi da Rino Carboni, storico truccatore di Fellini, sono oggi patrimonio collettivo grazie al figlio Adriano che ha ereditato dal padre questo straordinario lascito culturale.

Le fantastiche visioni di Federico Fellini, sono state un colpo di fortuna, un tesoro nascosto che per puro caso è venuto alla luce – afferma Alessandro Scannella, curatore della mostra. “Il mio amico Adriano Carboni, durante  un trasloco trovò una cartella appartenente al padre, Rino, contenente circa sessanta bozzetti ben conservati e per la maggior parte inediti”.

Per anni Scannella ha curato l’importante spazio culturale Ars Perpetua Gallery, in via dei Coronari a Roma. Oggi si è trasferito a Vitorchiano in cerca di un luogo più adatto alle sue esigenze di pittore, e si occupa di una nuova galleria d’arte, “un tempio dedicato alla creazione”, come ama definirlo. La stessa Tuscia viterbese che aveva scelto la cantante Gabriella Ferri come suo ritiro..

Sabato 21 dicembre, alle ore 18.00, alla mostra saranno presenti il sindaco di Vitorchiano, Ruggero Grassotti; il curatore della mostra, Alessandro Scannella; e il critico cinematografico Franco Grattarola.

“Con questa mostra di opere del maestro Federico Fellini, Vitorchiano rinnova e consolida il suo rapporto con il mondo del cinema – tiene a precisare il sindaco di Vitorchiano, Ruggero Grassotti. “Il borgo, infatti, è stato set cinematografico di numerosi film, tra cui possiamo ricordare il cult “L’armata Brancaleone”, diretto da Mario Monicelli. La Tuscia e stata molto amata da Fellini, la ritroviamo infatti ne “I vitelloni”, “Luci del varietà”, “Il bidone”, “La strada”, “La dolce vita”. È un grande piacere e un onore per noi ospitare questa mostra”.

Fantastiche Visioni rientra nel programma degli eventi natalizi del “Friendly Village” del Comune di Vitorchiano.

I bozzetti del Maestro del cinema italiano

in mostra fino al 6 gennaio

“Le Fantastiche Visioni

di FEDERICO FELLINI

Al Complesso Sant’Agnese di Vitorchiano (VT)

Sabato 21 dicembre, alle ore 18.00, saranno presenti il sindaco di Vitorchiano,             Ruggero Grassotti; il curatore Alessandro Scannella e il critico cinematografico Franco Grattarola.

Categorie Arte