FFF 2017: AL VIA LA DECIMA EDIZIONE

IL FESTIVAL SI PROPONE DI RILANCIARE LA CULTURA CINEMATOGRAFICA IN CIOCIARIA – CONCORSO DI FILM INEDITI, RETROSPETTIVE E INCONTRI DAL PROFILO INTERNAZIONALE

«Sono 10 anni che lavoriamo in un territorio di cui siamo profondamente innamorati, realizzando promozione cinematografica di qualità, e siamo convinti che grazie alle persone che ci amano e che quotidianamente rispondono positivamente ai nostri inviti sui social media, quest’anno ci sarà uno dei FFF più belli di sempre». Questa è la sfida lanciata dal direttore artistico del Fiuggi Film Festival Antonella Bevere annunciando l’apertura della 10^ edizione della kermesse internazionale, che si svolgerà dal 23 al 29 luglio prossimo.

Tante le novità del FFF 2017, a cominciare dal concorso di opere in anteprima nazionale legate dal claim di questa edizione,Perspective: i lungometraggi – provenienti da Estonia e Lituania, Francia, Iran, Israele, Norvegia, Regno Unito, Svizzera – saranno valutati da una giuria composta da oltre cento ragazzi e guidata da Domitilla D’amico e Riccardo Dal Ferro, che attribuirà il Premio Fiuggi Film Festival al miglior film.

Durante la serata conclusiva, presentata dal critico cinematografico Francesco Castelnuovo e accompagnata musicalmente daiDaiana Lou, verranno inoltre consegnati il Premio Arca Cinema Giovani; il Premio Attore Rivelazione 2017 a Mirko Frezzaper Il più grande sogno; e il Premio Miglior Cortometraggio al vincitore della seconda edizione del Concorso di Short Filmdel Fiuggi Film Festival.

Fiore all’occhiello di questa edizione sono i Meet&Greet, incontri di approfondimento con personalità del cinema dal profilo internazionale, volti a «proseguire l’opera divulgativa di cultura cinematografica verso i giovani – spiega il direttore organizzativo Angelo Astrei – iniziata da gennaio con la produzione giornaliera di contenuti video originali». Tra i protagonisti Pierpaolo Verga, produttore di IndivisibiliAlex Infascelli, regista di Piccoli crimini coniugali e del documentario protagonista della scorsa edizione del Festival S Is For StanleyFederico Mauro, creative director di VertigoMaurizio Argentieri, sound designer per produzioni del calibro di The Passion di Mel Gibson; Anna Ferruzzo, attrice protagonista che ha recitato in oltre 50 opere tra cinema e televisione; Luca Bigazzi, direttore della fotografia detentore del record di vittorie ai  David di Donatello con 7 statuette;Riccardo Dal Ferro, filosofo e youtuber; Claudio Simonetti, leader dei Goblin, gruppo compositore ed esecutore delle colonne sonore del maestro del brivido Dario Argento. La band sarà protagonista dell’evento musicale del venerdì sera durante il quale musicherà live il capolavoro Profondo Rosso; e Domitilla D’Amico, doppiatrice di fama internazionale che ha prestato la sua voce a più di 100 volti.

«Un festival cinematografico, a maggior ragione se dedicato ai giovani, non è esente da doveri morali». Queste le parole con cui Angelo Astrei ha motivato la decisione di dedicare la serata del 27 luglio alla commemorazione di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, attraverso un ricordo dei due magistrati, un videomessaggio di Maurizio Costanzo, l’accompagnamento musicale di Santino Cardamone – ex X Factor – e la proiezione di Sicilian Ghost Story, film evocativo sulla tragedia senza fine della mafia di Fabio Grassadonia e Antonio Piazza.

A completare il ricco palinsesto della kermesse sono le proiezioni serali all’aperto dei film in retrospettiva – IndivisibiliPiccoli crimini coniugaliIl padre d’Italia; Il più grande sogno; oltre i già citati Sicilian Ghost Story Profondo rosso – seguite da conversazioni dei membri del cast tecnico/artistico delle rispettive opere con il pubblico.

Tutte le attività del Festival sono gratuite e non si svolgeranno più nel borgo antico di Fiuggi “Alta” ma a Piazza Martiri di Nassiriya di Fiuggi “Bassa”, «per far vivere – conclude Antonella Bevere – il Festival alla città e la città al Festival».