L’ITALIA DALLE VITE STRETTE

Arriva al Teatrosophia Marchio di Fabbrica il testo scritto e diretto da Francesca Romana Miceli Picardi che dal 29 novembre al 2 dicembre vede in scena la stessa autrice con  Valentina Martino Ghiglia e Alessandra Muccioli.

Lo spettacolo patrocinato dal Municipio Roma 1 Centro, vede in scena tre donne di estrazioni diverse. Unite da un rullo meccanico e dagli imballatori.

Vite strette. Piccole. Nulla è andato come doveva andare. Ventiquattro ore con i loro sogni andati in fumo. Ventiquattro ore che diventano una roulette russa.

Pochi elementi di scena. Il corpo e la narrazione sono il focus. Uno spettacolo che si muove dialetticamente come le azioni che le tre donne compiono: compulsivamente, frettolosamente, con attenzione ma nella svogliatezza. Un dialogo serrato che dà poco spazio all’immaginazione. Tre corpi stanchi eppure senza posa.

Raccontiamo la quotidiana fatica, le quotidiane miserie, su cui le tre donne riesco anche a ridere. E i ricordi che danno loro calore. E il lento omicidio di quella “figlia legittima del cuore”, che è la speranza. Uno spaccato di un’Italia silente che diventa un urlo bianco da telegiornale, fino a  quando..

“L’Italia è una Repubblica fondata sul lavoro. Si, ma quale? Quello che ringrazi se riesci a trovare” afferma l’autrice. “Quello che dopo anni di studi, laurea, master, specializzazione, due lingue e un corso di cucina che non si sa mai, ti porta dritto ad una catena di montaggio: sottopagata e con orari da cardiopalma. Non un minuto di ritardo. I fornitori non possono aspettare. I clienti non possono aspettare. Controlli. Badge da timbrare. Pausa di mezz’ora. E ricominci.”

TEATROSOPHIA

via della Vetrina 7 – Roma

dal 29 NOVEMBRE al 2 DICEMBRE 2018

ore 21.00

MARCHIO DI FABBRICA

Scritto e diretto da Francesca Romana Miceli Picardi

con Valentina Martino Ghiglia, Francesca Romana Miceli Picardi, Alessandra Muccioli

Categorie Teatro