MATRAKCI NASUH, GENIO DEL XVI SECOLO

Proiezione del documentario e inaugurazione della mostra : mercoledì 5 luglio 2017, ore 18:30 Società Geografica Italiana, Palazzetto Mattei in Villa Celimontana Via della Navicella 12, 00184 Roma

Sotto l’egida della Presidenza della Repubblica di Turchia, giunge finalmente a Roma il progetto espositivo “Matrakçı Nasuh. Genio del XVI secolo”, realizzato dalla IKASD – Istanbul Intercultural Art Dialog Association, che permetterà al pubblico italiano di conoscere una delle menti più rilevanti della sua generazione : Matrakçı Nasuh (1480-1564) stratega, matematico, storico, miniaturista, geografo e cartografo, un genio operante presso la corte ottomana, in particolare sotto i sultani Selim I e Solimano il Magnifico. La mostra, già esposta a Sarajevo, a Belgrado, al G20 di Antalya, ad Istanbul, a Vienna, a Tokio e a Parigi, si inaugurerà mercoledì 5 luglio 2017 a Roma presso la prestigiosa sede della Società Geografica Italiana a Palazzetto Mattei in Villa Celimontana, nell’ambito delle celebrazioni per il 150° anno dalla fondazione di questa istituzione. Dopo la tappa romana, la mostra si sposterà a Washington e a Budapest, per un totale di 3 continenti, 9 Paesi e 10 città. Nel corso dell’inaugurazione, dopo i saluti istituzionali, sarà proiettato il documentario “Matrakçi. Stella Ottomana” realizzato per questo progetto con il sostegno della Direzione Generale del Cinema del Ministero della Cultura e del Turismo della Repubblica di Turchia, diretto da Ali Sina Gürsu e prodotto da Art & Life Production. La mostra invece, ospitata nelle sale espositive della Società Geografica Italiana – che possiede uno straordinario archivio cartografico e una delle biblioteche più importanti d’Europa nel settore geografico – sarà aperta al pubblico fino al 28 luglio. Nella mostra, curata da Beste Gürsu con il coordinamento artistico della pittrice Sevim Ersoy, ci saranno 41 opere prodotte da 12 artiste turche che hanno trasferito su piastrelle di ceramica o su tela le immagini di cartografie urbanistiche o le miniature realizzate a mano da Matrakçı Nasuh durante le campagne militari orientale e occidentale e presenti nelle rispettive due opere Beyan-ı Menazil Sefer-i Irakeyn e Tarih-i Feth-i Sikloş Estergon ve İstol Belgrad. Matrakçı Nasuh ci ha lasciato un meraviglioso patrimonio cartografico dal grande valore storico, artistico. Nell’approfondire la conoscenza delle straordinarie abilità di Matrakçı Nasuh, grazie alle sue cartografie e alle sue miniature il pubblico potrà seguire l’itinerario delle due campagne militari descritte e apprezzare quindi questa esposizione non solo in senso artistico e tecnico, ma anche in senso cronologico e storico. Ad integrazione del progetto, l’Automobile e Touring Club di Turchia ha tradotto dal turco classico (antico) al turco moderno l’opera “Tarih-i Sultan Beyazid” di Matrakçı Nasuh, che si trova presso il Palazzo Topkapi (n. 1272); la Direzione Generale del Ministero della Cultura e del Turismo della Repubblica di Turchia ha pubblicato un album musicale dal titolo “Musica Turca del XVI secolo”; le Poste Turche PTT A.Ş. hanno stampato una cartolina e un francobollo commemorativi; l’Unesco ha pubblicato un catalogo dedicato al progetto. Tale l’importanza di Matrakçi Nasuh, che nel 2014 l’Unesco ha voluto inserire il suo 450° anniversario della morte all’interno degli Anniversari da commemorare. Il progetto è realizzato in collaborazione con il Fondo di Promozione del Primo Ministro della Repubblica di Turchia, con il Ministero degli Affari Esteri della Repubblica di Turchia, con il Ministero della Cultura e del Turismo della Repubblica di Turchia, con il Comitato Nazionale per la Turchia dell’UNESCO, con l’Ambasciata della Repubblica di Turchia presso la Santa Sede e con l’Ufficio Cultura e Informazioni dell’Ambasciata di Turchia a Roma. Inoltre, con la collaborazione di : Anadolu Agency – Global Communication Partner, Automobile e Touring Club di Turchia, Daily Sabah – A Haber – Sabah, PTT A.Ş., Art & Life Production, CC Tercüme, Insan ve Sanat, Turkish Airlines.

Sede espositiva : Società Geografica Italiana, Palazzetto Mattei in Villa Celimontana Indirizzo : Via della Navicella 12, 00184 Roma, Italia Periodo espositivo : 5-28 luglio 2017 Orari visita della mostra : lun-merc-ven 09:00-13:00 / mar-gio 09:00-17:00 Inaugurazione : mercoledì 5 luglio 2017 ore 18:30 Progetto realizzato da : IKASD – Istanbul Intercultural Art Dialog Association Esposizione a cura di : Beste Gürsu Artisti: Sevim Ersoy – Deniz Mutlu Erdoğan – Ebru Şengül – Erman Özcan – Fatma Çakır – Günseli Devrim – Muhterem Pakyürek – Sibel Dileksiz – Sibel Gürgener – YeşimUfukşen Calligrafa: Hülya Cansız Gür Pittrice: Sema Bicik İl documentario Diretto da: Ali Sina Gürsu

Per ulteriori informazioni : Sito ufficiale del progetto : www.matrakcinasuh.com ISTANBUL: IKASD Tel. +90.212.2939150 / Gsm. +90.544.4963959 / info@ikasd.org.tr ROMA : Turchia – Ufficio Cultura e Informazioni Tel. +39.06.4871190 / press@turchia.it