ROBERTO CAPUCCI: IN MOSTRA LA RICERCA DELLA BELLEZZA

ROBERTO CAPUCCI: IN MOSTRA LA RICERCA DELLA BELLEZZA

Mostra virtuale www.grazie.tv dal 6 dicembre 2020 all’8 febbraio 2021

Il giorno 2 dicembre 2020, Mons. Jean-Marie Gervais ha presentato a S.Em. Card. Angelo Comastri e S.Em. Card. Gianfranco Ravasi il report fotografico dell’installazione artistica “Grazie – Roberto Capucci e la ricerca della Bellezza” ideata e realizzata dal Collettivo “Nascimento” – gruppo artistico della nostra associazione – con il patrocinio di Tota Pulchra. L’originale iniziativa, nata per celebrare il novantesimo compleanno del Maestro Roberto Capucci, ha interessato la Cascata Grande ed il parco del Castello Boncompagni-Viscogliosi di Isola del Liri (FR). Dall’originale materiale documentario sull’installazione è nata “Grazie – Roberto Capucci e la ricerca della Bellezza” mostra che verrĂ  inaugurata in forma virtuale Domenica 6 dicembre 2020 su www.grazie.tv “Grazie” è un’inedita collezione di abiti-scultura disegnati dal Maestro Capucci in omaggio alla Madonna. Le opere che la compongono, realizzate secondo le antiche tecniche sartoriali riservate al culto delle Madonne Vestite (una particolare tradizione che nasce dall’unione fra arte, stile e fede) sono state oggetto di un’installazione artistica allestita il giorno 27 novembre 2020 dalla nostra associazione culturale (costituita da Mario Tarroni, Michele Tarroni e Simone Onori) e dal Delegato di Tota Pulchra per il Basso Lazio Simone Gabriele, con il supporto morale e logistico del Comune di Isola del Liri e la collaborazione attiva di tutta la cittadinanza presente. Unico nel suo genere, “il progetto artistico viene da lontano – dichiara il Maestro Capucci – esso è il frutto di otto lunghi anni di ricerche: sui libri, nelle chiese, passando per mostre internazionali, collezioni private di abiti storici e numerose visite ai Musei Vaticani in compagnia di mio cugino Mons. Flavio Capucci, sino all’incontro con gli organizzatori della mostra, Mario Tarroni, Michele Tarroni e Simone Onori”. “Un progetto artistico davvero singolare, meditato a lungo dal Maestro Capucci – annuncia Mario Tarroni, Presidente di Nascimento – una specialissima collezione alla quale hanno collaborato le migliori eccellenze della sartoria italiana; ne è nato qualcosa che sembra provenire da alt(r)e dimensioni: sono opere d’arte che commuovono in ogni aspetto; arte nel senso piĂą puro e nobile del termine; opere sacre per pregare, per riscoprire il senso sublime della nostra finitezza e assaporare la gratitudine che un tale trionfo di bellezza infonde. Sono onorato del delicato incarico ricevuto, della fiducia accordatami dal Maestro Capucci e dagli immediati riscontri che la mostra ha ricevuto nelle primissime presentazioni istituzionali: il progetto ha riscosso un successo immediato, tanto che la Santa Sede ha deciso di premiarlo con i patrocini del Pontificio Consiglio della Cultura e della Fabbrica di S. Pietro, nonchĂ© del Vicario Generale dell’Opus Dei, Mons. Mariano Fazio, e del Presidente della Conferenza Episcopale Statunitense, S.Em. Card. Daniel di Nardo, che attende l’esposizione negli Stati Uniti d’America.” Patrocinata anche dalla Fondazione Capucci, la mostra ha per oggetto le ultimissime creazioni del Maestro, allestite, come egli ci ha spesso abituato, in luoghi insoliti e lontano dai clamori cittadini. “Per “Grazie” abbiamo scelto l’unica cascata al mondo sita all’interno di un centro storico, quello di Isola del Liri; uno spettacolo di incontaminata bellezza racchiuso all’interno di questo speciale paese che regala al visitatore attimi d’impareggiabile incanto: elementi davvero sublimi per questa mostra che ha nello scorrere sempiterno delle sorgenti, nella fluiditĂ  dell’acqua, le proprie radici spirituali e che, come un fiume, è in divenire, in un processo di nascita costante – spiega Simone Onori, Vice-Presidente di Nascimento, e prosegue – si tratta di un progetto espositivo innovativo che permetterĂ  al visitatore di partecipare ad un evento unico, irripetibile, “magico”; un evento accaduto un giorno, il 27 novembre 2020: l’installazione sul Liri dell’”Annunciazione” del Maestro Roberto Capucci; l’allestimento della sua Madonna Nera sulla balaustra che sovrasta la Cascata Grande di Isola del Liri, e l’esposizione delle “Grazie” nel cortile e negli interni del Castello Boncompagni Viscogliosi, fino alla “Madonna del Manto” (o delle Grazie), un’opera ispirata ai lavori di Piero della Francesca, che trova la propria dimora nella cappella del Castello, perfettamente intitolata alla Madonna delle Grazie. In un percorso che attraversa terra, acqua e aria (piĂą il “fuoco” luminoso dello spirito), abbiamo deciso di raccontare una mostra nuova che possa trasmettere allo spettatore il senso di meraviglia, di splendore, di leggerezza spirituale e regalitĂ  al contempo che le opere del Maestro Capucci da sempre trasmettono e ispirano ai suoi spettatori”. “Una mostra appena nata ma che giĂ  desta interesse nel mondo dell’Arte: in pochi giorni abbiamo ricevuto apprezzamenti e manifestazioni di interesse da parte di prestigiose sedi internazionali: Stati Uniti d’America, Brasile, Russia, Francia e Principato di Monaco le prime” commenta il Segretario di Nascimento, Michele Tarroni, e aggiunge “c’è davvero molta gratitudine in quel “Grazie” che intitola la mostra, forse troppa per poterla esprimere in poche battute… La mostra virtuale potrebbe apparire semplicemente dettata dalle contingenze del periodo ma è in realtĂ  frutto di una particolare combinazione: era importante, per noi che abbiamo seguito l’intero processo creativo del Maestro, realizzare una presentazione tangibile che Capucci potesse apprezzare comodamente a casa propria in occasione del suo novantesimo compleanno, e così abbiamo deciso di organizzare il materiale video/fotografico dell’installazione delle “Grazie” a Isola del Liri; gli stessi documenti sono poi stati mostrati a Mons. Gervais, Presidente dell’Associazione Tota Pulchra, che ha patrocinato l’installazione ed è sempre molto prodigo nel supportare importanti eventi artistici internazionali; e così, all’improvviso, ci siamo visti richiedere la mostra anche dal Brasile, dal Santuario del Cristo Redentore di Rio de Janeiro. In pochissimi giorni abbiamo deciso di digitalizzare la mostra, così da renderla disponibile a tutti in occasione delle festivitĂ  ed arrivare in tempo ad un’altra preziosa data simbolica che si lega a questi inediti abitiscultura (o, come amo chiamare alternativamente, in questo caso, “abiti-cultura”, “abiti-preghiera”): l’8 dicembre, giorno dell’Immacolata Concezione, data in cui presenteremo ufficialmente la mostra virtuale “Grazie – Roberto Capucci e la ricerca della Bellezza”; la mostra sarĂ  on-line giĂ  da domenica 6 dicembre 2020 e nelle prossime settimane allestiremo gradualmente il sito web www.grazie.tv”.

Per il prezioso contributo l’organizzazione ringrazia: Il Maestro Roberto Capucci, per la straordinaria esperienza di vita che ci ha donato nell’affidarci organizzazione e produzione di una collezione unica e irripetibile di manti sacri da lui disegnata; Taroni, per aver fornito i tessuti; Manima, per aver eseguito a mano i ricami; Mensura, per aver realizzato i manichini-scultura; Barbagli, per aver realizzato i plissé; Pagliani e Brasseur, per le creazioni floreali; Le sarte: Rosalba del Core, di Marano di Napoli (NA); Giulietta Cattani e Maria Grazia Oboe (Sartoria Giulietta) di Altavilla Vicentina (VI); Stefania Menghini (Sartoria Menghini) di Foligno (PG); Monica Erodiade (Sartoria Erodiade) di Urbisaglia (MC); Shehani Kaushalya Ranathunga di Roma, per aver realizzato a mano gli abiti esposti, tessendo secondo antica tradizione e sotto l’attenta supervisione del Maestro Roberto Capucci durante l’arco di 11 mesi (gennaio/novembre 2020); CS Falegnameria di Velletri, per aver realizzato, su disegno dell’interior designer Simone Onori, le pedane galleggianti; Davide Tomei, per il Video Promozionale della mostra; Mattia Iapadre, per le Riprese Aeree; Tania Alineri, per la Fotografia; Raffaele Rivieccio, per la presentazione a Isola del Liri e le interviste effettuate; Margherita Sarti, per “Omaggio alla Madonna” (intervista al Maestro Capucci) e i “dietro le quinte”; Gabriele Russo, per l’Ufficio Stampa; Sarah Cecconi, per la Comunicazione; Cristina Magrelli, per le Pubbliche Relazioni Media; Gabriele Masetti, per la gestione del sito web e account social; Simone Gabriele, per la Logistica e il corodinamento organizzativo ad Isola del Liri; Il Sindaco, il Vice Sindaco, la Giunta Comunale e la cittadinanza tutta di Isola del Liri, per il calore, la disponibilità offerta e l’ospitalità dimostrata; L’Ing. Marco Viscogliosi, per averci accolto, supportato e guidato nelle installazioni al Castello; Il Prof. Rodolfo Papa, per i testi critici; La Santa Sede: S.Em. Card. Pietro Parolin, per avere benevolmente accolto il progetto espositivo ed essersi personalmente impegnato a promuovere e valorizzare l’iniziativa sin dai primi passi del cammino; il Pontificio Consiglio della Cultura e S.Em. Card. Gianfranco Ravasi per l’attenzione riservata e il patrocinio concesso; alla Fabbrica di S. Pietro e S.Em. Card. Angelo Comastri, per il patrocinio concesso e la gentile condivisione delle sue meditazioni mariane; S.Em. Card. Daniel di Nardo, per l’incoraggiamento e l’interesse dimostrato; Mons. Mariano Fazio, Vicario Generale della Prelatura dell’Opus Dei, per l’apprezzamento e il supporto accordato; Mons. Jean-Marie Gervais per il patrocinio accordato, il supporto offerto e la sua presentazione a Isola del Liri; Madre Rebecca Nazzaro per i consigli e l’aiuto concesso.