SILVIO BENEDETTO, CARLA FRACCI E DANTE ALIGHIERI

SILVIO BENEDETTO, CARLA FRACCI E DANTE ALIGHIERI

L’artista italo-argentino Silvio Benedetto, che nell’agrigentino ha ideato e realizzato la vasta opera nota come la “Valle delle pietre dipinte” – 110 grandi massi in travertino d’Alcamo dipinti sul tema della Divina Commedia – interverrà ora a Roma sulle tre grandi colonne del Bar Olimpico appartenente all’omonimo teatro.

Una sarà dedicata al tango (col danzatore argentino Miguel Angel Zotto), un’altra al mimo e all’espressione corporale (Marcel Marceau), la terza alla danza classica sul tema di Francesca da Rimini, personaggio dantesco che ha trovato eccezionale interprete nella celebre artista Carla Fracci.

Questa nuova trilogia di Benedetto sarà presentata il 25 marzo, nella giornata nazionale che il ministro per i Beni e le attività culturali e per il turismo, Dario Franceschini, ha ottenuto che sia dedicata a Dante Alighieri ogni anno a partire da questo 2020.

Questa importante opera di Silvio Benedetto è stata da lui concepita in dialogo non soltanto con il teatro e la danza ma anche con l’architettura del grande spazio che la accoglierà, spazio che essa in maniera permanente

è destinata ad abitare.

Da ricordare anche gli “Itinerari artistici di Silvio Benedetto nel Parco Nazionale delle Cinque Terre (Unesco)”, murales, mosaici, progettazioni architettoniche.

Categorie Arte