TEATRO QUIRINO 2018-2019: UNA STAGIONE EMOZIONANTE

TEATRO QUIRINO 2018-2019: UNA STAGIONE EMOZIONANTE

IL CALENDARIO DEL “TEMPIO DELLA PEOSA” PRESENTATO DA GEPPY GLEIJESES E GUGLIELMO DERRO

“Nella stagione appena conclusa il teatro Quirino Vittorio Gassman si è confermato il primo teatro di Roma del suo segmento (oltre 800 posti) con 5.500 abbonati e quasi 100.000 presenze. Era nostro dovere confermarci in questa posizione: ce lo impongono la grande tradizione del nostro teatro, i 150 anni che compiremo nel 2021, la fidelizzazione dei nostri carissimi spettatori e un trend in continua crescita. La serietà e l’attenzione quasi maniacale con cui curiamo questo “tempio della prosa” attraverso le scelte artistiche e la cura degli spazi, pur dovendo fare i conti con una avvilente carenza di contributi da parte dello Stato e degli Enti Locali, guidano come principi irrinunciabili il nostro lavoro

La prossima stagione, in un periodo di notevole pochezza di proposte produttive “esterne”, si presenta con una qualità e varietà di offerta davvero eccezionale, dovuta anche alla circostanza che i prodotti migliori “vogliono” il Quirino per la loro vetrina romana, per la garanzia artistica e finanziaria che il teatro offre.

Tanti attori importanti alla ribalta: in ordine di apparizione Giovanna Ralli, Giuseppe Pambieri, Paola Quattrini, Cochi Ponzoni, Franco Branciaroli, Daniele Pecci, Rosario Coppolino, Michele Placido, Lucia Poli, Milena Vukotic, Marilù Prati, Sebastiano Lo Monaco, Marina Biondi, Massimo Ghini, Geppy Gleijeses, Marisa Laurito, Benedetto Casillo, Veronica Pivetti, Marianella Bargilli, Francesco Bonomo, Maurizio Donadoni, Ralph Palka, Gianluca Ramazzotti, Emanuele Salce, Silvia Siravo, Ornella Muti, Enrico Guarneri, Massimo Ranieri, Anna Galiena, Debora Caprioglio, Paola Pitagora, Gigio Alberti, Filippo Dini, Giovanni Esposito, Valerio Santoro, Gennaro Di Biase e tanti altri. Davvero un cast artistico impressionante!

Registi di grande rilievo: Patrick Rossi Gastaldi, Franco Però, Guglielmo Ferro, Michele Placido, Geppy Gleijeses, Sebastiano Lo Monaco, Massimo Ghini, Emanuele Gamba, Julien Sibre e Virginia Acqua, Giancarlo Sepe, Marcello Cotugno.

Si segnalano un trittico pirandelliano, composto da tre grandi titoli come “Il Fu Mattia Pascal”, “Sei personaggi in cerca d’autore” e “Il berretto a sonagli”, che abbiamo voluto condensare in 45 giorni, consci del successo che da sempre arride al nostro massimo Autore al Quirino, la ripresa per una settimana di “Sorelle Materassi”, primo incasso della passata stagione, il testo di Ronald Harwood, uno dei grandi autori inglesi viventi, l’ultraclassico “I Miserabili”, il musical ispirato a Victor Victoria, un grande successo francese come il crudele ed emozionante “La cena delle belve”, il ritorno di Brancati, un Čechov illustre, le “Otto donne e un mistero” da cui Francois Ozon trasse un delizioso film, e il debutto teatrale di una gloria del cinema italiano, Pupi Avati. Infine “Otello” del Balletto di Roma.

Crediamo di avervi offerto ancora una volta il meglio. Il logo della nostra stagione è una bocca: aperta, sensuale, divertita, stupita, comunque emozionata. Questa è anche la nostra promessa per gli spettacoli che vedrete: alcuni già collaudati, altri novità. I risultati ce li auguriamo straordinari, ma, fortunatamente, il Teatro è avvolto dall’alea e dal mistero. E questo è il suo bello.” (Geppy Gleijeses – Guglielmo Ferro)

NELLA FOTO: Geppy Gleijeses, protagonista e regista di “Cos’ parlò Bellavista”

Categorie Teatro