TRANVETTO DELLA CASILINA: L’ACROSTICO DI DOMENICO SACCO

MACRO, Museo di Arte contemporanea, Roma via Nizza 130, 4  giugno ore 18.00

Tun tun tun tun tun tun trein of dreamers” Filmato con interviste di Aleonna Masella sul tram della Casilina che trasporta tanti immigrati con le loro speranze ed i loro problemi.

Spettacolo in tema di Fausta Manno dal titolo “Il tranvetto della Casilina”.

Acrostico sul titolo del filmato di Domenico Sacco definito “l’Acrosticator Cortese”

TRANVETTO DELLA CASILINA: L’ACROSTICO DI DOMENICO SACCO

Traballa e ondeggia il piccolo trenino

Utile, molto, a tanti qui arrivati

Nell’aiutarli a far loro cammino

 

Tornando là dove son alloggiati.

Un rumore costante e ben scandito

Nell’aria intensamente si sviluppa

 

Tambureggiante il suono percepito

Unisce tanti, come una scialuppa,

Nella qual ognun gioca il suo destino.

 

Travaglio usato, certo e quotidiano,

Ultimato, si torna a quel trenino

Necessario, al più giovane e all’anziano.

 

Tanti, seguendo tal strada ferrata,

Uniscono il passato ed il futuro

Notan se una speranza s’è avverata

 

Trepidanti per un futuro oscuro.

Uggia s’aggiunge a volte all’amarezza

Nel pensare a parenti ed agli amici

 

Tutti presenti in cuor, con tenerezza,

Ricordano i momenti più felici.

Accanto spesso ai sensi di rimpianto

Idea è presente volta all’ottimismo

Nutrendo in fondo al cuor più lieto canto:

 

Operando con forza e dinamismo

Futuri voglion che siano migliori

 

Dando serenità a sé stessi e ai figli

Risultati giammai troppo aleatori

E privi d’incertezze e di scompigli.

A tale aspirazion sono aggrappati:

Mutare in meglio il duro lor destino

E da tal sogno spesso rincuorati

Riprendono ogni dì loro cammino

Scandito dall’inceder del trenino.

Categorie Arte