AIL: UN FUTURO OLTRE LA MALATTIA

MESE DI SENSIBILIZZAZIONE SUI TUMORI EMATOLOGICI. AIL LO DEDICA AI PAZIENTI CON TUMORI CRONICI DEL SANGUE

UN FUTURO OLTRE LA MALATTIA. AFFRONTARE LA CRONICITĂ€ NEI PAZIENTI CON LEUCEMIE E MIELOMA

L’Associazione Italiana contro Leucemie, linfomi e mieloma dedica per tutto il mese di settembre uno spazio di approfondimento e di servizio ai pazienti ematologici con cronicità.

Materiali informativi, podcast, video, infografiche, testimonianze e interviste a ematologi, psicologici e specialisti di diritti per offrire consigli sulla gestione quotidiana della malattia e fornire informazioni sempre aggiornate sullo stato dell’arte della Ricerca e sulle agevolazioni previste, mettendo a disposizione consulenze gratuite a chiunque si trovi ad affrontare un tumore ematologico.

Settembre è il mese di sensibilizzazione sui tumori del sangue e quest’anno AIL – Associazione Italiana contro Leucemie, linfomi e mieloma, ha scelto di dedicare un focus ai bisogni di chi convive quotidianamente con un tumore cronico del sangue.

Le leucemie, i linfomi e il mieloma sono malattie ematologiche molto diverse tra loro, con prognosi e percorsi di cura che differiscono a volte in maniera radicale. La Ricerca e le Cure viaggiano ancora spesso a velocitĂ  differenti a seconda della specifica neoplasia, ma grazie ai progressi degli ultimi anni, terapie sempre piĂą efficaci e ben tollerate, oggi molte patologie si possono cronicizzare, con un notevole aumento della durata e della qualitĂ  di vita dei pazienti.

Gli approfondimenti e i servizi pensati da AIL per raccontare la realtĂ  di chi vive con i tumori cronici del sangue si concentrano su tre patologie:

  • Leucemia Mieloide Cronica
  • Leucemia Linfatica Cronica
  • Mieloma Multiplo

Nell’ambiente multimediale creato ad hoc e disponibile su ail.it e su pazienti.ail.it è possibile, per ogni patologia, fruire di molti contenuti interessanti e utili per i pazienti e i loro caregiver, e importanti per l’opinione pubblica per capire cosa significa convivere con un tumore cronico del sangue