AMORE, TRA STORIA E POESIA

AMORE, TRA STORIA E POESIA

Il 22 e 23 febbraio approda al Teatro Tor Bella Monaca di Roma, lo spettacolo poetico, a tratti divertente e ricco di tutte le sfumature dell’amore “AMOR CH’A NULLO AMATO AMAR PERDONA (Parole d’amore per parlare d’amore)” di David Conati, con Miriam Mesturino, Francesco Branchetti, Isabella Giannone e con la partecipazione di Giuliana Maglia. La regia è curata da Francesco Branchetti, le musiche sono firmate da Pino Cangialosi.

“AMOR CH’A NULLO AMATO AMAR PERDONA Parole d’amore per parlare d’amore” è uno spettacolo che ripercorre nel corso dei tempi, fin dalle antichitĂ  il mito dell’amore. Amore ed Eros, sentimento che ha ispirato da sempre poeti e cantori che hanno regalato ai posteri storie d’amore struggenti, appassionanti, travolgenti. Da Platone a Goldoni, da Macchiavelli a Shakespeare, da Dante a Manzoni, da Petrarca a Moliere. Saramago, Marquez, Allende, Tolstoj, Dumas, De la Vega, Cervantes… Rossini, Bizet, Verdi, Puccini, Battisti, Mogol, De AndrĂ©, De Gregori, Fossati… Tutti hanno cercato nel tempo le parole migliori per definire questo sentimento a cui nessuno nel corso della propria vita, volente o nolente sfugge. La costruzione di un amore, la passione, l’attrazione per un’ideale, per un obiettivo. Energia vitale che mette in pericolo tranquille parole. Così, mettendo insieme una serie di quadri, ispirati a pagine celebri riscritte, tradotte, riadattate nella drammaturgia del testo, riprendendo versi ispirati di poesie e canzoni, si ricreano sulla scena diverse situazioni di coppia nelle quali spesso ci si riconoscerĂ , potendo assistere, da un punto di vista diverso, anche alla metamorfosi della propria storia, perchĂ© come sosteneva un famoso adagio orientale, “L’amore è come la Luna, o cresce o cala ma comunque non è mai un sentimento stabile”, ma anche sotto la cenere di una storia che sembra si stia spegnendo, la passione brucia ancora, basta soffiare solo un po’ sulla brace.

Teatro Tor Bella Monaca

via Bruno Cirino snc – 00133, Roma all’angolo di viale Duilio Cambellotti con via di Tor Bella Monaca