DONNA NEL CINEMA: LA STORIA CONTINUA

DONNA NEL CINEMA: LA STORIA CONTINUA

A Perugia la 4^ edizione (40^ di “Primo Piano sull’Autore”) del Festival dedicato a opere prime e non di autrici italiane e straniere – con particolare riguardo agli esordi cinematografici – ma anche ad autori che raccontano storie di donne. Torna con la sua particolare specificità “Primo Piano sull’Autore – Pianeta Donna” diretto da Franco Mariotti. L’appuntamento con il grande cinema è a Perugia nei giorni 9-12-13-14-16 dicembre 2022 con ospiti e proiezioni in programma al Cinematografo Comunale Sant’Angelo di corso Garibaldi. Madrina d’eccezione sarà Giovanna Ralli e la rassegna si aprirà proprio con un omaggio alla grande attrice italiana: la proiezione di “Colpita da improvviso benessere” di Franco Giraldi chiuderà la prima giornata del 9 dicembre.

Per trentasei edizioni “Primo Piano sull’Autore”, tenutosi sempre ad Assisi, ha presentato i più grandi protagonisti del cinema italiano, da Bertolucci a Monicelli, da Antonioni a Pontecorvo, da Zeffirelli ad Avati, da Tornatore a Rosi, dalla famiglia Comencini alla famiglia Gassman, e ancora Bolognini, Lizzani, Damiani, Parenti, Verdone, Placido, Magni, Giannini, i Vanzina, il produttore De Laurentiis e tanti altri, tutti raccontati da storici e critici di fama e da quanti hanno collaborato al loro successo (Morricone, Ferretti, Rambaldi, ecc…).

Alle donne, che tanto hanno dato al cinema italiano, sono state dedicate le ultime quattro edizioni della rassegna, rendendo “Primo Piano sull’Autore” un “Primo Piano – Pianeta Donna”. Si sono così avvicendati quattro Festival, compresa l’edizione che sta per partire: “Dalle donne della storia alle donne nella storia del cinema”, “Il lungo e faticoso viaggio della donna nella storia del cinema”, “La donna nel cinema: dalla seduzione alla presa di coscienza”, fino ad arrivare quest’anno al tema “La donna nel cinema: la storia continua”.

“Siamo tutti molto orgogliosi – afferma il direttore artistico Franco Mariotti – di poter celebrare quindi il nostro quarantesimo compleanno in perfetta linea con l’emancipazione socio-culturale che le donne hanno saputo conquistare e consolidare, sempre più protagoniste nella storia contemporanea. Del resto, il “gender gap” non è mai appartenuto alla filosofia di ‘Primo Piano sull’Autore’ che ha più volte puntato i riflettori sulla narrazione ‘donna’ rendendo omaggio fin dalle sue prime edizioni a registe come Lina Wertmuller e dedicando in seguito interi focus a grandi profili come quelli di Gina Lollobrigida e Liliana Cavani. Questo ha poi coinciso con la ferma volontà di promuovere opere che in senso generale incontrano non pochi ostacoli nel tentativo di approdare alla distribuzione. Un altro aspetto che abbiamo tenuto a voler ribadire anche quest’anno è incentivare il ritorno nelle sale cinematografiche, una scommessa del tutto sfidante considerato che alla fatica del grande ritorno alla normalità del post covid si deve sommare la crescente cultura di un consumo sempre più smart, dove il fattore tecnologico del Cinema ne favorisce la fruizione solitaria, e spesso epidermica a danno delle tradizionali occasioni di aggregazione”.

A questo proposito, come nella scorsa edizione, il festival ha voluto confermare le proiezioni delle opere in gara nella “amata Perugia studentesca”, consolidando ancor più il sodalizio con l’Università per Stranieri che ha sempre avuto un ruolo di “primo piano” nella rassegna e creando un polo di intrattenimento e dialogo interculturale attraverso una programmazione totalmente gratuita nello storico Cinematografo Comunale Sant’Angelo.

E a proposito di donne, come per le passate edizioni, la figura femminile più emblematica, e madrina dell’evento non poteva che rispondere a un nome di grandissimo profilo. Dopo Sandra Milo, Milena Vukotic e Barbara Bouchet, arriviamo quest’anno a Giovanna Ralli, per accentuare ancora di più il senso della continuità tematica ma anche per dare ulteriore longevità al grande impegno delle donne nel Cinema del nostro tempo.

Nel 2022 la Ralli ha tagliato il traguardo degli ottanta anni di cinema – consacrato da un David di Donatello alla carriera – rivelandosi di gran lunga la più longeva delle attrici italiane con una vita artistica fatta anche di televisione e teatro.

Al Cinematografo Comunale Sant’Angelo si terranno le proiezioni, gli incontri con gli ospiti e le premiazioni. La giuria di quest’anno è composta da: Elizabeth Missland (presidente), Bruna Alasia, Adriano Amidei Migliano, Sofia Coletti, Silvia Contini, Enzo De Camillis, Paola Dei, Massimo Giraldi, Graziano Marraffa, Catello Masullo, Fabio Melelli, Romano Milani, Rossella Pozza, Jinny Steffan.

Saranno assegnati i seguenti premi. Solo a donne per i lungometraggi, nelle categorie: “Sceneggiatura”, “Attrice”, “Fotografia”, “Montaggio”, “Scenografia”, “Costumi”, “Trucco”, “Produzione”. Il festival è dedicato ad autrici, ma anche ad autori che abbiano raccontato storie di donne, e pertanto verranno assegnati due premi per la “Migliore Regia”: uno ad una autrice e l’altro ad un autore. La giuria assegnerà anche, indipendentemente che si tratti di un’autrice o di un autore, il premio “Miglior Film”. Per la sezione cortometraggi e videoclip verranno assegnati i premi: “Miglior cortometraggio”, “Narrazione&Innovazione” e “Miglior videoclip”.

“Primo Piano sull’Autore – Pianeta Donna” è organizzato dall’Associazione Culturale AmaRcorD in collaborazione con Cinegatti e Cineteca Lucana, e con il contributo del Ministero per i Beni e le Attività Culturali (MIBAC) – Direzione Generale Cinema.

NELLA FOTO: IL DIRETTORE ARTISTICO FRANCO MARIOTTI

primopianosullautore@gmail.com

Facebook: PrimoPianoFestivalPianetaDonna

Instagram: @primopiano_pianetadonn