FIBROMIALGIA: SE NE PARLA A VITERBO

FIBROMIALGIA: SE NE PARLA A VITERBO

Viterbo aderisce alla Giornata mondiale della fibromialgia del 12 maggio. Nella mattinata di ieri, il sindaco Giovanni Maria Arena insieme all’assessore ai servizi sociali Antonella Sberna, nel cortile di palazzo dei Priori, hanno incontrato il presidente dell’associazione fibromialgici Libellula Libera Francesco Piccerillo, la vice presidente Antonella Cannuccia e Mauro (Moreno) Busti, medico chirurgo del comitato medico e legale all’interno della stessa associazione. In quell’occasione, i rappresentanti dell’associazione hanno consegnato a sindaco e ad assessore del materiale informativo e delle spillette viola, colore che richiama la fibromialgia. “Questa mattina abbiamo distribuito in consiglio comunale, tra gli amministratori presenti, i piccoli fiocchi viola, consegnati ieri dal presidente di Libellula Libera Piccerillo – ha spiegato il sindaco Arena -. Un modo simbolico per sostenere la grande battaglia di civiltĂ  e di grande senso civico che l’associazione sta portando avanti per il riconoscimento ufficiale di questa malattia invisibile, ma tanto insidiosa. Ho avuto modo di conoscere personalmente pazienti affetti da fibromialgia. É una patologia dolorosa che purtroppo non si limita al puro dolore fisico, ma colpisce la persona in tutta la sua integritĂ , facendola sentire troppo spesso sola. Ritengo sia davvero doveroso da parte delle istituzioni dare un contributo in termini di supporto e sensibilizzazione. Da parte di questo Comune – ha aggiunto il sindaco Arena – da parte mia e dell’assessore Sberna, ci sarĂ  la massima collaborazione nel sostenere tutti i percorsi amministrativi che sarĂ  necessario seguire per accendere e mantenere viva una luce sulla fibromialgia, non solo in occasione della giornata mondiale del 12 maggio”.

“Abbiamo da sempre sostenuto e continueremo a sostenere l’attivitĂ  dell’associazione Fibromialgici Libellula Libera – ha sottolineato l’assessore Sberna -. Una realtĂ  associativa locale, dai confini nazionali, che addirittura sbarcherĂ  oltreoceno in occasione dell’evento di sensibilizzazione mondiale, a cui, insieme al sindaco, abbiamo voluto garantire il contributo della cittĂ  di Viterbo. Insieme all’associazione condividiamo la battaglia per il riconoscimento ufficiale della fibromialgia come patologia cronica e invalidante, affinchĂ© tutti coloro che sono affetti da questa malattia possano vedersi riconosciuto un percorso terapeutico, partendo da una diagnosi ufficiale. La difficoltĂ  maggiore è infatti sia nel ritardo della diagnosi, sia nel mancato riconoscimento della malattia a livello nazionale. Il compito delle istituzioni è quello di promuovere la conoscenza su questa patologia, sostenendo l’associazione che, meritoriamente, sta facendo un grandissimo lavoro a tutti i livelli istituzionali”. “Una patologia trascurata, purtroppo, non ancora riconosciuta come merita, che necessita di grande attenzione – ha aggiunto l’assessore ai lavori pubblici Laura Allegrini –. Una malattia che mette in seria difficoltĂ  le tante persone affette, compromettendone la quotidianitĂ , sia a livello lavorativo che sociale. Sono sempre di piĂą le persone colpite, anche molti personaggi noti dello spettacolo. Anche loro, attraverso una buona ed efficace eco mediatica, potrebbero dare un grande contributo in termini di visibilitĂ  e sensibilizzazione. Nel mentre, questa sera il palazzo papale si illuminerĂ  di viola. Un piccolo gesto per un’importante causa.