PASSA IL TRENO… E SI RIDE

A teatro quando “passa un treno” solitamente vuol dire che si è fatta una pausa troppo lunga dalle scene.

E nostri tre attori sono chiamati a prendere i treni giusti, a ignorare quelli inutili e a non far passare troppo tempo tra un treno e l’altro.

Che fanno, allora? Approfittano della situazione per mettere in piedi uno spettacolo che apparentemente è senza senso, ma che in realtà ha una direzione sola… non quella del treno che passa, quanto, piuttosto, quella del puro divertimento.

E così, tra un annuncio e l’altro, un po’ per ingannare l’attesa e un po’ perché hanno voglia di divertirsi, danno vita ad una serie di sketch spassosi e ritmati.

Al pubblico non resta che ridere, perché di piangere agli attori proprio non va… anzi, preferiscono aspettare tutti a teatro… naturalmente puntuali come un treno in orario!

Non ci resta che ridere

con Elisa Incognito, Giuseppe Cattani e Valerio Tedesco

regia di Fulvio Calderoni

truccatrice e costumista Federica Puglielli

Tecnico e luci Davide Di Paola

  • AR.MA TEATRO

  • Via Ruggero di Lauria 22

  • dal 21 al 23 febbraio

Categorie News