SANDRO BECCHETTI E LUCIANO D’ALESSANDRO: ANTOLOGICHE AL MUSEO DI ROMA

 

SANDRO BECCHETTI E LUCIANO D’ALESSANDRO: ANTOLOGICHE AL MUSEO DI ROMA IN TRASTEVERE

Il Museo di Roma in Trastevere riapre con due antologiche di fotografia, dedicate a due interpreti cruciali del reportage nel senso più pieno del termine: il romano Sandro Becchetti e il napoletano Luciano D’Alessandro. Ambedue le mostre sono allestite fino al 5 settembre prossimo e sono gratuite per i possessori della MIC card.

Chiamala Roma – Fotografie di Sandro Becchetti 1968- 2013 si compone di oltre 180 scatti, selezionati dall’Archivio Becchetti. Foto che, come affermano i curatori, “raccontano la complessitĂ  e l’unicitĂ  di Roma nella rivisitazione personale e poetica del fotografo romano”, nato nel 1935.

L’esposizione, a cura di Silvana Bonfili con Valentina Gregori, vede la collaborazione di più istituti: Archivio Becchetti, Postcart edizioni, Centro Studi Pier Paolo Pasolini di Casarsa della Delizia, Sistema Museo di Perugia. Lungo le immagini, suddivise in 5 sezioni, si snodano l’evoluzione della città (e del suo tessuto umano e sociale) e della campagna circostante (l’autore si spinge fino a Lugnano in Teverina, dove fisserà la sua ultima dimora) e i volti di personaggi che con Roma hanno intrecciato le loro vicende: Moravia, Pasolini, Hitchcock, Claudia Cardinale, Carmelo Bene, Bertolucci, Fellini… Vedi la scheda nel sito del museo. 

Luciano D’Alessandro. L’ultimo idealista, a cura di Roberto Lacarbonara, costituisce la prima antologica dedicata a uno dei massimi protagonisti del fotogiornalismo italiano, nato a Napoli nel 1933, “radicale osservatore delle marginalità e delle forme di reclusione, delle utopie collettive e della loro dissoluzione”. La mostra è prodotta dallo Studio Bibliografico Marini, Archivio Luciano D’Alessandro. Ripercorre per la prima volta circa sessant’anni di attività del “fotografo degli esclusi”. Vedi la scheda nel sito del museo.

Ambedue le mostre sono promosse da Roma Culture, Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, con i servizi museali di Zetema Progetto Cultura. Per informazioni sugli ingressi e acquisto biglietti, www.museiincomuneroma.it.