SENZA TITOLO, PLEASE

FATEMELO DIRE
di MAURIZIO LIVERANI
 
SENZA TITOLO, PLEASE

“La morte si sconta vivendo”. Con questo verso Ungaretti pensava certamente ai pensionati.

Una shakesperiana definizione: “le zucche vuote fanno più rumore”.

C’è chi spiega tutto nella maniera più ovvia, come Bernardin de Saint Pierre il quale affermava che i meloni sono così conformati in modo da poter essere equamente divisi a tavola e che le pulci sono nere perché si stagliano sul bianco della pelle.

Fatti di mediocrità e di piatta sufficienza, annichiliscono qualsiasi slancio morale e intellettuale, più interessati alla moneta degli intrighi di partito che alle attese del Paese. “Gesù fate luce!” è il titolo di un bel romanzo di Domenico Rea. Il titolo ce ne suggerisce un altro adatto al momento: “Gesù faccia luce, please”. Per liberarci degli adoratori del vicolo cieco ci vuole un miracolo.

MAURIZIO LIVERANI
Pensieri e aforismi tratti dalle opere di Maurizio Liverani e dai suoi più recenti articoli