Shakespeare alla SalaUno

Otello è un esempio folgorante di radiografia emotiva delle dinamiche umane. La passione amorosa, le strategie per il potere, la condizione del “diverso” sono orchestrate in una storia vorticosa di accadimenti, ma semplice e limpidamente profonda…

Una rivisitazione moderna a sei personaggi che procede come un thriller mozzafiato”

Dal 15 al 27 novembre al Sala Uno Teatro torna l’“Otello” di William Shakespeare, adattamento di Paolo Zuccari e Hossein Taheri. In scena, insieme a Zuccari e Taheri, Elodie Treccani, Dajana Roncione, Caterina Bertone e Beniamino Zannoni. La regia è a cura di Paolo Zuccari e aiuto regia di Marco Canuto.

Lo spettacolo ha debuttato lo scorso gennaio in prima nazionale al Sala Uno Teatro riscuotendo successo di pubblico e di critica.

Un generale, lo straniero Otello, sposa di nascosto una ragazza appartenente a una famiglia molto potente di Venezia, Desdemona. Tutti sono contro lo straniero, ma in questo momento hanno bisogno della sua capacità unica di generale coraggioso per sconfiggere i Turchi a Cipro, e quindi, per opportunismo, lo accettano di buon grado. Appena arrivati a Cipro, però, i Turchi vengono annientati provvidenzialmente da una tempesta terribile. E, senza che nessuno se ne renda conto, scoppia subito un’altra guerra: quella psicologica per l’annientamento dell’uomo Otello da parte del suo fedelissimo Iago. “Vostra moglie vi tradisce” gli dice Iago.

Da qui la distorsione della realtà è la cornice che inquadra le azioni e i pensieri irrefrenabili del generale. La distorsione s’intensifica sempre di più fino a contaminare persino le storie e i personaggi che circondano Otello. La guerra corre negli animi, nelle stanze, nella testa, in un dramma da camera dove ognuno è occupato a capire cosa c’è nella mente di un altro essere umano. Ma mai obiettivo poteva essere più fallimentare.

La velocità governa i destini delle persone. E la morte, come spesso accade, si presenta irriconoscibile e imprevista. E anche chi aveva previsto quella degli altri aveva ignorato completamente la propria. (Paolo Zuccari)

——————————-

SALA UNO TEATRO

15-27 NOVEMBRE

COMPAGNIA TAHERI E ZUCCARI presenta

OTELLO

Una produzione Teatro Eliseo

con

Hossein Taheri

Paolo Zuccari

Elodie Treccani

Dajana Roncione

Caterina Bertone

Beniamino Zannoni

Regia Paolo Zuccari

Aiuto regia Marco Canuto

Consulenza scene Fiammetta Mandich