TEATRO PORTA PORTESE: AL VIA LA “BUONA STAGIONE”

Nato nel novembre 2014, il Teatro Porta Portese è gestito dall’associazione culturale Palco Comune. Direttore artistico è Tonino Tosto, autore e regista teatrale. Per festeggiare i tre anni di attività e presentare il calendario degli spettacoli e degli eventi in programma nella stagione 2017-2018, il Teatro Porta Portese ha organizzato una grande festa aperta a tutti: “la buona stagione”, che si terrà venerdì 29 settembre, a partire dalle ore 20.00. Saranno presenti compagnie teatrali, attori, musicisti, cantanti, performer.
Anche in questa stagione, il Teatro Porta Portese offre un cartellone ricco e variegato nelle sue tre sale “avvolgenti” dove, in otto mesi di programmazione, sono previsti 150 spettacoli, con la partecipazione di 30 compagnie; 20 presentazioni di libri, tra i quali il romanzo postumo del poeta Mario Lunetta recentemente scomparso, dal titolo “Museo delle cere parlanti” pubblicato dall’associazione Entroterra presieduta da Mario Quattrucci, e presentato in un reading da Susy Sergiacomo e Tonino Tosto. Oltre a concerti, reading e incontri con gli autori. Dieci mostre d’arte, tra pittura e installazioni, con esposizioni di artisti giovani ed emergenti. Ogni mese si terrà un evento speciale. Si comincia il 17 novembre con lo “Sfiga-day”, giornata mondiale contro la jella.
Il Teatro Porta Portese è anche sede di diversi percorsi formativi in ambito artistico e ospita l’Accademia Casa del Teatro e del Cinema CTC diretta dal regista Claudio Insegno, che durante questa stagione offrirà 12 serate nelle quali gli allievi daranno prova della loro bravura. Il cartellone del 2017-2018 del Teatro Porta Portese ospiterà anche tre rassegne nazionali: “Civilmente” (ogni martedì e mercoledì), festival di temi civili: discriminazioni, differenze di orientamento sessuale e delle identità di genere, lavoro, bullismo, parità di diritti e libertà civili per tutte le persone. Da ottobre 2017 a giugno 2018 si terranno una serie di spettacoli inediti e concerti, con immagini e poesia, in occasione della “Giornata mondiale dei diritti umani, dei migranti e dei rifugiati” e della “Festa internazionale della donna”.
La rassegna inizia il 16 ottobre con “13419 la necessità del ritorno”, uno spettacolo di Roberto Attias sulla deportazione degli ebrei dal ghetto di Roma.
Da citare, poi, “Il bandito Giuliano: Portella della Ginestra, una strage di Stato”, dell’associazione culturale Centrarte Mediterranea e Teatro 91 con la conduzione e la regia di Luigi Di Majo.
Da segnalare a gennaio, in occasione degli ottant’anni dall’entrata in vigore della Costituzione, “Le madri della Costituzione”, di Susy Sergiacomo e Eleonora Tosto con la compagnia del Teatro Porta Portese. Storie delle ventuno donne dell’Assemblea Costituente.
“Magma” è una rassegna di teatro dell’improvvisazione che si tiene ogni sabato, organizzata da Assetto Teatro di Giorgia Giuntoli e Patrizio Cossa.
“Facce ride”, infine, rappresenta una vetrina del buonumore organizzata in collaborazione con Roberto D’Alessandro. Vi parteciperanno anche attori affermati che – in veste di ospiti d’onore – racconteranno i loro primi passi nel mondo dello spettacolo.
Il Teatro Porta Portese é un centro culturale dove succede di tutto. E il 29 settembre, per la grande festa della “buona stagione” durante la quale sarà presentato il cartellone del 2017/2018, l’ingresso è libero. (dalle ore 20.00 in via Portuense, 102)

 

Categorie Teatro