UN NUOVO MURAL A RACALMUTO: SILVIO BENEDETTO E SILVIA LOTTI CON GLI ARTISTI DELLA CITTA’

UN NUOVO MURAL A RACALMUTO: SILVIO BENEDETTO E SILVIA LOTTI CON GLI ARTISTI DELLA CITTA’

I Silvi, sollecitati da diverse parti d’Italia e non solo, hanno accolto questa volta l’invito della Pro Loco di Racalmuto, in provincia di Agrigento. Infatti domenica 16 giugno 2024 al pubblico di “Vaneddra in festa” – manifestazione ideata e organizzata dalla Pro Loco di Racalmuto – sveleranno il mural “Il sole nella miniera”. Per realizzare quest’opera il maestro italo-argentino e l’artista ligure-romagnola hanno guidato alcuni pittori de “L’isola che c’è”.

Dice Silvio Benedetto: “Finalmente abbiamo trovato una Pro Loco attiva. Ogni giorno dipingere tra la gente e con la collaborazione degli amici Angelo Giudice, Piero Baiamonte, Lillo Giangreco, Pippo Di Falco ed Angelo Lauricella è stato creativo ed anche affettuosamente divertente. Si parlava di svariati temi, dalla rivalutaziobe e riqualificazione dei quartieri alla tecnica impiegata nel mural, all’ottima granita di limone che ci veniva sempre offerta.”.

Silvia Lotti parla con le numerose persone che si avvicinano incuriosite e s’interrogano sul titolo di quest’opera: “La tematica è la miniera di salgemma, ieri ed oggi. Ma il messaggio si allarga: il sole, l’aria, lo splendore del cielo che nel mural sovrastano le penombre, le cavitĂ  e il duro lavoro, simboleggiano il desiderio di uscire dalle cavitĂ  della terra verso il mondo esterno, e per noi anche un buon augurio di futuro. La tecnica? acrilici bicomponenti a solvente su muri da noi appositamente preparati, per garantire qualitĂ  e durata. La composizione tiene conto del contesto: non si tratta, qui di un quadro ingrandito, ma di un insieme corale di figure, piani, tonalitĂ  ben orchestrato.”.

I pittori de “L’isola che c’è” che hanno realizzato questo mural sono Calogero Alaimo (Ravanusa), Pippo Di Giacinto (Casteldaccia), Giuseppe Costanza (Campobello di Licata).

Ricordiamo che Silvio Benedetto e Silvia Lotti hanno dato anche importanti apporti a Racalmuto circa un anno fa su invito di Casa Sciascia, ad esempio grazie alle loro personali: dell’uno “La parola e lo sguardo” (piĂą di 60 ritratti di autori del ‘900 e contemporanei), dell’altra “Epilogo” (dialogo pittorico con Pasolini). Vi invitiamo anche a vedere, di Benedetto, la grande PietĂ  laica (pittura su pietra lavica) nell’atrio interno del Castello Chiaramontano di Racalmuto, le cui sale interne ospitano sculture di Giuseppe Agnello e, al piano superiore, altre opere d’arte contemporanea.

Tornando a questo nuovo mural, “Il sole nella miniera”, una curiositĂ : vi sono raffigurate alcune persone locali legate alla miniera e simbolo di tre generazioni, chiedete chi sono a qualcuno del posto, ve lo saprĂ  dire e vi racconterĂ  volentieri qualcosa di loro e di questo luogo dell’agrigentino a suo tempo tanto caro a Leonardo Sciascia.