UN’ORA PER GUARDARE IL CIELO

UN’ORA PER GUARDARE IL CIELO

Il 13   e il 14 aprile sul palcoscenico del Teatro Garbatella  approda lo spettacolo di Teatro Civile “L’ARIA”.

Un’ora sola per sentirsi liberi, per respirare aria pulita, un’ora sola per guardare il cielo.

L’Aria è il pretesto per raccontare la storia di quattro detenuti: Nicola, Mario, Rosario e Carmine, rinchiusi in un istituto di detenzione del nostro paese. Raccontano pezzi della loro vita, quella vera, prima di essere reclusi, fino ad arrivare poi al momento della carcerazione.

Cosa si nasconde dietro ai loro reati? Dietro a quei volti scavati, dietro al loro taglio di capelli, dietro a quelle tute acetate? Forse, semplicemente, solo uomini.

La situazione delle strutture carcerarie italiane è vergognosa e drammatica, il sovraffollamento e le precarie condizioni igieniche rendono la detenzione infernale, mettendo a dura prova il rispetto e la dignità umana che spesso viene calpestata.

Quelle morti strane, improvvise, sospette, quelle foto violacee di volti emaciati, di membra lacerate, gridano ancora giustizia: Federico Aldrovandi, Stefano Cucchi, Michele Ferrulli, Giuseppe Uva…

Compagnia Teatrale C.G Viola “L’ ARIA”

TEATRO GARBATELLA DI ROMA

Sabato 13 aprile e Domenica 14 aprile 2019

Sabato ore 21.00 e domenicaore 18.00

Di Pierfrancesco Nacca

Regia: Giulia Paoletti

Con: Alessandro Calamunci Manitta, Andrea Colangelo, Pierfrancesco Nacca, Gabriele Sorrentino

Voice off: Marina Lupo

Scene e costumi: Nicola Civinini

Patrocini: Amnesty International, Stefano Cucchi Onlus, Associazione Antigone

Produzione:Compagnia Teatrale C.G Viola

Categorie Teatro