VITO GIULIANA: LA SCRITTURA SI FA TEATRO, CON SILVIO BENEDETTO E SILVIA LOTTI

VITO GIULIANA: LA SCRITTURA SI FA TEATRO

CON SILVIO BENEDETTO E SILVIA LOTTI

Desde Londres hastaHollywood/ cruzan el océano las actrices./ Conduce el subway/ las blandas butacas del cine/ y a las cenizas de los cementerios./ Ladrones, amantes y asesinos/ en la luz del vértigo se pierden./ El ojo observa objetos y lugares/ y descubre las tomas/ del las escenografias y de los perfiles.”: così Silvio Benedetto ha tradotto Vito Giuliana dal suo libro «Cinema»; non solo, ancora in spagnolo lo reciterà il prossimo sabato 15 luglio 2023 nella Saletta Minerva di Campobello di Licata (Agrigento).

Non solo. L’autore stesso, che è solito leggere in pubblico, farà ‘ascoltare’ alcune sue pagine di «Canzoni per tutte le stagioni» (ed. Manni), «Di altre geografie» (Anterem Edizioni), «Canti d’origine» (ed. La vita felice).

Non solo. Silvia Lotti offrirà la propria voce recitante a “Rosso colore di rosa carnale” (Formebrevi Edizioni), un’altra pubblicazione di Vito Giuliana che lei descrive come “Un testo curatissimo, levigato. In cui echeggia una seduzione d’altri tempi richiamata all’oggi da una moderna poesia (non necessariamente idilliaca) in forma di prosa. La metrica e la sovrabbondanza di vocaboli rispetto ai pochissimi verbi fanno somigliare questo testo ad una sorta di rosario laico, di ‘spartito’ poliritmico per voce recitante, di filigrana che, con scioltezza non scevra di contrappunti degni d’un tango, infilando una ad una parole rotonde come perle – ognuna delle quali chiama l’altra – ruota su sé stessa e intorno a colei che è il perno assoluto dell’opera, intorno ad una-diverse-tante ‘lei’ offerte a noi in una sorta di rito che ci trasforma, volenti o nolenti, a nostra volta, in adoratori alla maniera dello scrittore.”.

Fin qui sembra una delle azioni teatrali ricorrenti nello storico “Teatro negli appartamenti” che il maestro italo-argentino Silvio Benedetto e l’artista ligure-romagnola Silvia Lotti tutt’oggi conducono, con successo di pubblico e critica, in diversi luoghi d’Italia. Si tratta invece, in questo caso, del modo con cui i Silvi sono soliti condurre (in Sicilia, oltre che con la loro “La via del mare”, anche coinvolgendo il gruppo da loro creato “L’isola che c’è”) la presentazione dei libri e/o di un loro autore. Citando Silvio Benedetto: “Saremo davanti ad uno scrittore, a un artista che è nato a Campobello di Licata (Agrigento). Vito Giuliana, pur vivendo e operando a Vigevano (Pavia) non ha mai dimenticato le sue origini, le sue radici, e i suoi scritti, pur universali, sono densi di siciliana mediterraneità. Nonostante egli abbia pubblicato 22 libri, tra i quali una trilogia dedicata al suo paese, Campobello di Licata non gli ha mai prestato la dovuta attenzione (certo questa distrazione non coinvolge soltanto lui). Noi Silvi siamo convinti che Vito sia un vanto non solo per il suo paese d’origine ma più in generale per la Sicilia”.

Questi vivaci incontri sono gestiti autonomamente ed aperti a tutti: “Specialmente ai giovani – conclude Silvio Benedetto – che possono ‘stuzzicare’ gli autori con le loro curiosità ed inquietudini trovando, chissà, in loro, qualche risposta su scelte e stili personali, e possono anche, perché no, portarsi a casa un libro firmato con dedica.”.

Quando: questo sabato 15 luglio 2023 alle ore 19 (unico giorno).

Dove: Saletta Minerva, via Marconi 1, Campobello di Licata (Agrigento).

Perché: incontro con lo scrittore VITO GIULIANA.

Prossimo appuntamento: “La via del mare” dei Silvi, insieme alla loro “L’isola che c’è” che coinvolge un valido gruppo di alcuni amici, presenterà un nuovo incontro con Vito Giuliana ed i suoi libri venerdì 28 luglio 2023 a Racalmuto (Agrigento) ore 18,30 nella Stanza dello Scirocco di Casa Sciascia a cura di Pippo Di Falco; in quell’occasione Vito farà cenno anche al suo prossimo «Stagioni. Cento haiku» (ed. Puntoacapo, uscita prevista a settembre 2023).

L’IMMAGINE: Vito Giuliana ritratto da Silvio Benedetto (olio e acrilico su tela)_